Turista tedesco sta affogando quando arrivano tre cani randagi

di Giulia Commenta

Tre cani randagi salvano un turista tedesco in difficoltà mentre stava facendo kite surf: ecco la storia incredibile che viene dalla Puglia.

Una tranquilla giornata di ferie in spiaggia per un turista tedesco, si  stava per trasformare in tragedia, se non fossero intervenuti tre cani randagi.  Siamo a Vieste, una bellissima località della Puglia, ed un ragazzo sta facendo kite surf, quando improvvisamente cade in acqua. Mentre sta per rialzarsi e prendere il controllo della tavola, si rende conto di essere rimasto incastrato proprio tra le corde del surf. Impossibile per lui muoversi.

cani randagi

Inizia ad andare sott’acqua, anche a causa del mare mosso, e nessuno sembra accorgersi della sua presenza. Nessuno tranne tre cani randagi che in quel momento si trovano proprio sulla spiaggia. I tre sentono le grida dell’uomo, si avvicinano all’acqua e iniziano ad abbaiare furiosamente, indicando il punto in cui il turista sta affogando. Uno dei cani si lancia anche in acqua cercando di raggiungere il bagnante.

Il loro abbaiare ed agitarsi incuriosisce una coppia, padre e figlio, che capiscono la gravità della situazione e si tuffano in acqua, liberando il turista tedesco e portandolo a riva sano e salvo. Un gesto davvero incredibile quello di questi tre cagnoloni, che pur non avendo mai ricevuto un addestramento, sono stati in grado di percepire il pericolo e di aiutare quel turista in difficoltà.

L’ennesima prova di un altruismo da parte degli amici a quattro zampe, un esempio per tutti coloro che non sopportano gli animali in spiaggia. Pensate che, nel caso in cui vi troviate in difficoltà, ci potrebbe essere un cane che viene in vostro aiuto e, perchè no, anche salvarvi la vita.

Foto credit Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>