Gatto con diabete ed insufficienza renale

Richiesta di consulto veterinario su gatto con diabete ed insufficienza renale
Buongiorno sono possessore di un gatto di 11 anni e diabetico da 2. Venerdì 01/02/2019 l’ho portato dal veterinario perchè non mangiava da un paio di giorni che ha proceduto a reidratarlo con fisiologica ed effettuato esami del sangue da cui risultava buoni valori di creatinina e azotemia, alti livelli di glicemia e leucociti alti. Continuando a stare in stato comatoso ho deciso di ricoverarlo presso una clinica che ha effettuato fluidoterapia, stabilizzazione della glicemia per chetoacitosi diabetica e somministrazione di antibiotici. Dagli esami effettuati dalla sopradetta clinica i valori di creatinina e azotemia risultavano elevatissimi (creatinina circa 10 poi abbassata a 5 nel giorno della dimissione). Adesso non riesco a capire come comportarmi e soprattutto se il mio veterinario ha sbagliato nell’effettuare gli esami (dato che la creatinina era nella norma) o se l’aumento drastico della creatinina è stato provocato da qualcos’altro.

Gatto con diabete ed insufficienza renale

Analisi del sangue nel gatto

Richiesta di consulto veterinario su analisi del sangue nel gatto
Buongiorno, sono molto preoccupata per la mia gatta. Ha circa una decina di anni. Improvvisamente ha cominciato a non mangiare e bere più. Ho notato anche episodi di vomito. Ho fatto fare gli esami del sangue ed ho riscontrato valori che non vanno bene. Potrei sapere cosa significano per cortesia? WBC 19,7 – NEUTROFILI 19,11 – LINFOCITI 0,59 – UREA 77 – CREATININA 2,4. Ringrazio per una gentile risposta.”

analisi del sangue nel gatto

Insufficienza renale gatto e farmaci

Richiesta di consulto veterinario su Insufficienza renale gatto e farmaci
“Buongiorno. Volevo chiedere un parere. Il mio gatto di 13 anni è affetto da IRC (insufficienza renale cronica). Assume 1 pastiglia di benazepril 5mg al giorno e segue la dieta renal. Il gatto nonostante tutto sta bene. Ho letto in internet che il benazepril inizialmente può causare un aumento della creatinina. É vero? I risultati degli esami del 3/10/17 sono i seguenti: – glicemia 163 mg/dl (50-100) – urea 55 mg/dl (40/70) – creatininemia 1.98 mg/dl (inf. a 1.6) – transaminasi got 26 U/l (inf. a 25) – transaminasi gpt 66 U/l (inf. a 45) Gli esami sono stati ripetuti il 14/12: – glicemia 143 mg/dl – urea 52 mg/dl – creatininemia 2.40 mg/dl – transaminasi got 23 U/l – transaminasi gpt 65 U/l. Attendo risposta, cordiali saluti.”

Insufficienza renale gatto e farmaci

Gatto scava nell’acqua prima di bere, è insufficienza renale?

Richiesta di consulto veterinario su Gatto che scava nell’acqua prima di bere
Visto che esiste una scuola di pensiero (non so , però, se attendibile) che afferma che se prima di bere un gatto scava con la zampa nell’acqua questo significa quasi al cento per cento che in futuro il gatto sarà affetto (se non addirittura è già affetto) da insufficienza renale cronica, vi chiedo col cuore in mano, visto che da me non riesco a rendermene conto, di descrivere l effettivo movimento della zampa che può essere definito “scavare”. Cioè, esempio, toccare con la zampa il fondo della ciotola e poi fare il movimento di scavare, o cosa? Lo chiedo in quanto sono in ansia x il mio gatto di dieci anni che a volte, prima di bere, tocca tre/quattro volte l’acqua, ma in superficie, non infila la zampa proprio dentro la ciotola, e a volte, se non spesso, dopo aver effettuato i tocchi dell’acqua, prima di bere si scrolla la zampa. Vi prego, sono molto in ansia.”

gatto scava acqua insufficienza renale

Sospetta insufficienza renale nel gatto ed analisi

Richiesta di consulto veterinario su sospetta insufficienza renale gatto ed analisi sangue e urine
Buongiorno, la mia gatta di 15 anni è diabetica da 2 anni ed in cura con lantus. Venerdì l’ho portata a fare degli esami del sangue di controllo. Premetto che il gg prima aveva sintomi da cistite e nell’ultimo mese episodi di epistassi nasale accompagnati da starnuti. Vorrei un parere sugli esami del sangue in particolare riguardo ai valori renali. Il mio veterinario dice che si tratta di un’insufficienza renale. Parlando con un’altra veterinaria (consulenza online), mi ha detto che non è d’accordo con tale diagnosi ma che per lei la gatta è solo disitratata a causa del diabete non controllato. Ilmio vet ha dettosi somministrarle un’integratore x i reni e lasciarle invece la dieta per il diabete. Chi dei due ha ragione? Mipuò dare un suo parere in merito?Grazie mille. Ecco le analisi:

sospetta insufficienza renale gatto analisi

Gatto con insufficienza renale può guarire?

Richiesta di consulto veterinario su: gatto con insufficienza renale può guarire?
Buongiorno, il mio micio di 15 anni (maschio) è molto dimagrito sulla schiena e sulle zampe. Gli abbiamo fatto fare gli esami del sangue (soffre da 6 anni di insufficienza renale) e sembra che da questi esami non abbia più l’insufficienza renale. E’possibile che si possa guarire? Sono molto preoccupata. Grazie.

gatto-bianco-e-nero-e1470736072440

Fortekor per gatto con insufficienza renale cronica?

Richiesta di consulto veterinario su cura con fortekor per gatto con insufficienza renale cronica
Gatto con creatinina 5, oltre la normale cura idratante e di supporto, gastroprotettore e cortisone microdose, il micio sta molto meglio, devo continuare terapia giornaliera con fortekor 2.5. Vorrei un suo parere su questo farmaco fortekor (ndr benazepril), in quanto documentandomi sembra che sia spinto molto dalle case farmaceutiche, piu’ che dal reale beneficio nel gatto con insufficienza renale cronica (irc) e dà notevoli effetti collaterali. Sempre prestando fede al mio veterinario, quale responsabile della salute del mio gatto, le sarei grato di una sua opinione in merito .Molte grazie.

Fortekor per gatto con insufficienza renale cronica

Mangime per gatto con insufficienza renale, risponde il veterinario

Richiesta di consulto veterinario
Vorrei avere delucidazioni sui mangimi per gatto con problemi renali. Per il malato di insufficienza renale mi risulta che sia preferibile una dieta ipoproteica ma il cui apporto proteico ridotto sia cmq costituito da proteine nobili, cioè quella della carne preferibilmente fresca. Ma se nei mangimi renali c’è scritto proteina grezza che vuol dire? Che non si tratta nemmeno di proteine della carne? Se è così non sono più dannosi ? O sono proteine nobili anche quelle e si può stare tranquilli? Io ho notato che da quando li sto dando al mio gatto, questo mi pare beva più di prima . E’ vero che gli sto dando il mangime secco e il secco fa aumentare la sete per compensare l’umidità che manca a questi mangimi , ma francamente anche tenendo conto di questo, mi pare stia bevendo di più…Grazie

mangime gatto insufficienza renale veterinario

 

Gatto con malattia renale cronica, una nuova cura

gatto malattia renale cronica nuova curaUn nuovo farmaco potrà aiutare i gatti con malattia renale cronica, circa il 10% della popolazione totale. Si tratta di una cura innovativa, messa a punto dalla Boehringer Ingelheim: il primo inibitore del recettore dell’angiotensina in veterinaria che ha il nome di telmisartan. Sono nozioni e termini tecnici per noi troppo complessi, ma è certo importante sapere che questo trattamento che ha appena ottenuto l’autorizzazione dall’EMA ad essere commercializzato in Europa sarà in grado di contrastare gli alti tassi di proteinuria nel sangue, problematica associata alla cosiddetta MRC (Malattia Renale Cronica ) del gatto, caratterizzata dalla progressiva diminuzione del funzionamento dei reni in tutti i mici, soprattutto se anziani, con conseguente peggioramento della qualità della vita del gatto.

Gatti, attenzione alla pianta di giglio

gatto gliglio pericolo

Il fiore del giglio, splendido e che fiorisce proprio in questa stagione, è tossico per i gatti: attenzione quindi nel caso in cui abbiate queste piante in giro per casa o nel giardino, perchè potrebbe creare seri problemi al micio. La ASPCA, (Animal Poison Control Center americano) ogni anni con l’arrivo della priomavera lancia una campagna nazionale per informare il pubblico circa i rischi associati ad alcune varietà di giglio comune ( come il giglio bianco o Easter lily) per la salute degli animali domestici e dei gatti in particolare.

Gatti: come curare l’insufficienza renale con la dieta

insufficienza renale gatto

Già in passato ci siamo occupati del’insufficienza renale del gatto: oggi in particolare vogliamo vedere come curare tale patologia e quale dieta è meglio seguire. Per prima cosa, ancora una volta ci tengo a specificare che solo il veterinario potrà trovare la causa della malattia e solo a lui ci si dovrà affidare per un quadro clinico completo e preciso, oltre che per la posologia farmacologica più indicata. Le terapie utilizzate sono sintomatiche e di sostegno, per favorire il buon funzionamento del tessuto renale rimasto e non deteriorato.

Gatti: cos’è l’insufficienza renale?

salute gatto

Quando un gatto inizia ad avere qualche anno sulle spalle, è soggetto ad acciacchi ed a patologie, spesso croniche e degenerative, come ad esempio l’insufficienza renale: si tratta di una malattia che può colpire anche gatti giovani ma con meno frequenza rispetto a quelli più anziani, riducendo le funzionalità complessive dei reni. La malattia colpisce i nefroni, piccolissime strutture che si trovano nei reni e che hanno lo scopo di eliminare le scorie dell’organismo, regolando altresì la produzione di potassio, calcio, fosforo e sodio. Non solo: i nefroni inoltre producono la renina, una sostanza che regola la pressione del sangue. Ecco perchè il loro corretto funzionamento è indispensabile epr il benessere felino!

Come prevenire le malattie più “costose” del gatto

Risparmiare sulla parcella del veterinario si può. Come? Con la prevenzione ovviamente, che in primis è utile per tutelare la salute del nostro animale domestico, ed in più può farci tagliare le spese destinate ad interventi, farmaci e ricoveri in strutture veterinarie.
Alcune patologie o incidenti sono particolarmente costosi da trattare. Pensiamo a quelli che richiedono un pronto intervento, ad esempio, in orari fuori dalle visite ordinarie in ambulatorio, con tariffe raddoppiate, o a lunghe degenze in cliniche che trattino i disturbi dentali, o ancora alle linee di alimentazione specifiche, e spesso più costose, che si rivelano necessarie quando il nostro amico a quattro zampe è obeso.

Alcune patologie ed incidenti non sono prevenibili, altri sì e molto dipende dal nostro buon senso e da come ci prendiamo cura dei pets. Veniamo ai gatti, ad esempio. Cosa possiamo evitare che accada e cosa possiamo prevenire agendo con largo anticipo con gesti quotidiani che mettano in sicurezza il micio ed il nostro portafoglio?

Insufficienza renale nel gatto: ecco le cause

insufficienza renale gatto

L’insufficienza renale del gatto è una malattia molto comune, che può interessare anche animali ancora giovani; è una patologia che all’inizio è caratterizzata da sintomi “poco visibili”, come l’aumento di assunzione di acqua e della produzione di urine: solo dopo mesi che il gatto ha cercato invano di depurarsi bevendo tanto e producendo quindi tanta urina, inizia ad avere sintomi più palesi, come il rifiuto del cibo, il vomito, la debolezza e soprattutto la disidratazione: le mucose come quelle oculari  gengivali appaiono asciutte e poi pallide per l’anemia che subentra nei casi conici e la pelle anelastica.

Le cause che possono portare ad un’insufficienza renale nel gatto sono quelle nefrotossiche, ossia dovute alle sostanze che giungono ai reni attraverso il sangue e causano un danno diretto alle sue cellule; poi ci sono tutte le potenziali cause di riduzione della perfusione renale che causano un danno diretto alle cellule dei reni: la disidratazione, l’emorragia, la febbre e i traumi.