Insufficienza renale gatto e farmaci

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario su Insufficienza renale gatto e farmaci
“Buongiorno. Volevo chiedere un parere. Il mio gatto di 13 anni è affetto da IRC (insufficienza renale cronica). Assume 1 pastiglia di benazepril 5mg al giorno e segue la dieta renal. Il gatto nonostante tutto sta bene. Ho letto in internet che il benazepril inizialmente può causare un aumento della creatinina. É vero? I risultati degli esami del 3/10/17 sono i seguenti: – glicemia 163 mg/dl (50-100) – urea 55 mg/dl (40/70) – creatininemia 1.98 mg/dl (inf. a 1.6) – transaminasi got 26 U/l (inf. a 25) – transaminasi gpt 66 U/l (inf. a 45) Gli esami sono stati ripetuti il 14/12: – glicemia 143 mg/dl – urea 52 mg/dl – creatininemia 2.40 mg/dl – transaminasi got 23 U/l – transaminasi gpt 65 U/l. Attendo risposta, cordiali saluti.”

Insufficienza renale gatto e farmaci

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema IRC- Insufficienza renale gatto e farmaci

 

Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

 

Gentile Sig.ra L’impiego di ACE-inibitori come il benazepril ha un senso solo se sono presenti due condizioni. La prima è l’ipertensione sistemica. Nei gatti con IRC si può osservare frequentemente un aumento della pressione sanguigna spesso molto marcato. Il danno d’organo che ne consegue è una delle cause del progressivo peggioramento delle condizioni del gatto. Il benazepril può ridurre la pressione, ma di poco. Generalmente il farmaco di elezione è l’amlodipina da solo o in associazione ad ACE-inibitore. La proteinuria consiste in una perdita abbondante di proteine nelle urine. Anche questa situazione concorre a peggiorare in maniera importante la salute del gatto. Per contrastare questo fenomeno si utilizzano appunto ACE_inibitori. Il benazepril generalmente non è il più efficace (meglio enalapril). Al di fuori di queste indicazioni il benazepril ha poco senso. Per quando riguarda l’aumento della creatinemia effettivamente in alcuni soggetti può succedere specilmente all’inizio della terapia. Tuttavia è generalmente reversibile con l’interruzione della terapia

Cordiali saluti

Dott. Fabio Maria Aleandri
Medico Veterinario

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

Foto: Pixabay

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>