Fortekor per gatto con insufficienza renale cronica?

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario su cura con fortekor per gatto con insufficienza renale cronica
Gatto con creatinina 5, oltre la normale cura idratante e di supporto, gastroprotettore e cortisone microdose, il micio sta molto meglio, devo continuare terapia giornaliera con fortekor 2.5. Vorrei un suo parere su questo farmaco fortekor (ndr benazepril), in quanto documentandomi sembra che sia spinto molto dalle case farmaceutiche, piu’ che dal reale beneficio nel gatto con insufficienza renale cronica (irc) e dà notevoli effetti collaterali. Sempre prestando fede al mio veterinario, quale responsabile della salute del mio gatto, le sarei grato di una sua opinione in merito .Molte grazie.

Fortekor per gatto con insufficienza renale cronica

Tipo di consulto: Veterinario Generale
Tipo di problema: Fortekor ed insufficienza renale cronica nel gatto

 

Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

 

 

 

Gentile Sig.  L’uso di ACE-inibitori (quale il benazepril che sta utilizzando in questo momento) nei gatti con insufficienza renale cronica è da valutare. In generale non è di giovamento per tutti i gatti e va stabilito bene se l’uso può essere utile o meno. I casi in cui vanno utilizzati sono due: ipertensione sistemica e proteinuria. I gatti con insufficienza renale cronica spesso sono ipertesi (pressione superiore a 180 mmHg). In questi casi è indispensabile ridurre la pressione. Si può utilizzare l’ACE inibitore (appunto un antiipertensivo ndr) nei casi meno gravi , in quanto riduce la pressione di circa 10 mmHg. Nei casi più gravi si può sostituire o affiancare ad un Calcio-antagonista quale Amlodipina). Per proteinuria intendiamo  una eccessiva perdita di proteine con le urine. Si tratta sempre di un problema legato all’insufficienza renale. Per la cura si utilizzano gli ACEinibitori o i sartanidi. Il benazepril non è il più indicato (funziona in circa il 15% dei casi) meglio usare enalapril . Quindi l’impiego di questi farmaci è giustificato nei casi che le dicevo, nelle altre situazioni , almeno a mio avviso, no. Cordiali saluti Dott. Fabio Maria Aleandri     Medico Veterinario.

 

 

 

 

Leggi anche:

 

 

 

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

Foto: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>