Spinone vittima dell’abbandono, oggi star del web (Video)

di Giulia Commenta

Uno Spinone vittima dell'abbandono oggi è una star del web: per lui al via casting in canile per scegliere la sua nuova famiglia!

Pochi giorni fa un cane di razza spinone venne abbandonato malamente di fronte al cimitero di Boffalora sopra Ticino, un paesino alle porte di Milano. Oggi questo cagnolone simpatico e pelosissimo, è una vera e propria star del web. Il video del suo abbandono, che vi riproponiamo di seguito, è diventato virale sul web, così come la caccia ai suoi vecchi proprietari che in malo modo si sono sbarazzati di lui.

L’abbandono è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza del cimitero, e postato su Facebook nella speranza di incastrare i proprietari. Per ora sono state segnalate alle forze dell’ordine ben 15 targhe sospette. Il cane venne poi trasportato nel canile municipale locale, in attesa dei controlli veterinari e dell’adozione. Il video è stato visto da quasi tre milioni di utenti, condiviso 75mila volte e ha ottenuto 4.500 commenti e oltre 10mila like. Insomma Spinone è diventata una vera e propria star del web!

Per questo cane sono state fatte oltre cento richieste di adozione, alcune persino dalla Francia. Ma i volontari del canile sono risoluti a trovare per Spinone una famiglia con la F maiuscola, che sappia amarlo e rispettarlo, concedendogli i giusti spazi dato che è una razza che necessità di movimento. Vedremo quale sarà la famiglia fortunata che supererà questi veri e propri casting indetti dal canile. Ecco quanto dichiarato del Sindaco del paese, Curzio Trezzani, sulla vicenda:

Ovviamente, vista la situazione, sarà difficile gestirle. Consigliamo a tutti di fare una visita al canile di Sedriano dove ci sono tanti altri cani. E, chissà, magari adottarne un altro.

Foto credit e fonte video Facebook

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>