Reazioni allergiche alle punture di insetti nel cane

di Paola P. 2

reazione allergica punture insetti cane

L’arrivo della Primavera e l’avvento della stagione calda includono spesso incontri/scontri con api, vespe e zanzare. Molto spesso morsi e punture provocano una reazione allergica di lieve o grave entità. Lo stesso vale per i nostri animali domestici. Le reazioni allergiche sono altrettanto comuni nei cani e si possono verificare nei cani di ogni età, razza o sesso. Solitamente, occorrono diverse esposizioni prima che si verifichi un attacco allergico, e le reazioni possono variare da lievi a gravi.

  • Lievi. Le reazioni lievi includono febbre, lentezza nei movimenti e perdita di appetito. Questo genere di sintomi si manistano anche in relazione ad una reazione immunitaria causata da una vaccinazione. Esse di solito si risolvono senza trattamento.
  • Moderate. L’orticaria è una reazione moderata della pelle a livello vascolare, caratterizzata da ponfi e rapido gonfiore e arrossamento delle labbra, intorno agli occhi, e nella regione del collo. Di solito si avverte un fastidioso prurito. L’orticaria può progredire fino a provocare uno shock anafilattico ed è considerata pericolosa per la vita. Questa è la reazione più comune nel cane.
  • Gravi. La reazione più grave è l’anafilassi, una repentina, violenta risposta allergica che produce difficoltà respiratorie, collasso e possibile morte. I sintomi si verificano di solito in pochi minuti a seguito di una puntura d’insetto e progrediscono rapidamente. I sintomi di solito comprendono: improvvisa comparsa di vomito, diarrea, andatura barcollante, rapida diminuzione della pressione arteriosa, gonfiore della laringe che porta ad ostruzione delle vie respiratorie, convulsioni e collasso cardiovascolare o la morte. Questa reazione è ovviamente la più pericolosa per la vita del vostro cane.

Sia l’anafilassi che l’orticaria sono scatenate da anticorpi che il sistema immunitario ha sviluppato contro il veleno degli insetti. Gli anticorpi causano il rilascio dalle cellule infiammatorie, come basofili e mastociti, di sostanze che provocano la reazione allergica. La maggior parte dei cani allergici alle punture di insetto svilupperà gonfiore del viso e orticaria e non anafilassi.

Cure veterinarie.
Non vi è alcun test diagnostico per l’anafilassi o orticaria, ma il vostro veterinario può determinare la presenza di una reazione allergica facendo un rapido esame fisico. Brevi domande sull’esposizione recente del cane ad insetti aiuteranno il veterinario nella diagnosi.

Trattamento.
L’anafilassi è una situazione di emergenza estrema e che si verifica subito dopo che il cane è stato punto. Correte dal vostro veterinario (o meglio dal veterinario più vicino) che somministrerà la terapia d’emergenza, liberando le vie respiratorie occluse e utilizzando ossigeno e liquidi per via endovenosa per aumentare la pressione sanguigna. Probabilmente somministrerà farmaci come adrenalina e corticosteroidi. Gli animali che sopravvivono ai primi minuti di solito ritornano sani come prima, senza conseguenze.

Se sapete già che il vostro cane è allergico ad un insetto particolare, o a più di uno, il vostro veterinario può raccomandarvi di somministrare Benadryl (difenidramina) nelle prime fasi della reazione allergica a casa o ovunque vi troviate. Purtroppo, i farmaci per via orale possono non essere sufficienti, e si dovrà comunque provvedere a portare il cane al più presto dal veterinario, per un esame specifico e per ulteriori trattamenti.

cane in prato insettiPrevenzione.

In generale, non c’è modo di prevedere se il vostro cane avrà una reazione allergica. Se ha già avuto in precedenza delle reazioni, assicuratevi che il veterinario lo sappia e tenetelo sempre d’occhio, soprattutto nei prati o dove è maggiormente esposto agli insetti. Dal momento che ogni reazione diventa via via più grave si dovrebbe tenere a disposizione epinefrina e sapere come usarla nel caso in cui si verifichi un attacco. Chiedete al vostro veterinario una speciale siringa riempita con una singola dose di adrenalina, da portare con voi durante i viaggi e le gite fuori porta o in vacanza.

[Fonte: Petplace.com]

Commenta!

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>