Pillole di educazione cinofila: il cane che morde il padrone (parte 1)

di Redazione 14

Cane morde padrone
Per una giusta convivenza il cane non deve mordere mai per far male – e nemmeno il padrone deve permettersi di fare male al cane ndSP -può capitare che durante l’educazione possa percepire erroneamente dei messaggi oppure un individuo con un carattere spiccatamente aggressivo si spinga ad addentare l’amico bipede noncurante del male che potrebbe arrecargli.
Negli anni ’80 l’america ha scoperto le regole dell’educazione cinofila iniziando ad addentrarsi su concetti quali psicosi e nevrosi pensando potessero sfociare nel morso del cane verso un essere umano visto solamente come segno di “pazzia canina”.

Si sono susseguiti diversi studi mettendo in luce un problema di dominanza o di paura, a riguardo Campbell, che pubblicò Behavior Problems in Dogs, individua il soggetto leader tra i cuccioli attaccati al seno materno seguendo la gerarchia della mammella, con una deduzione errata: l’essere dominante è una caratteristica intrinseca dell’individuo allo stesso modo di come potrebbe essere il colore del pelo. Studi degli etologi inglesi e francesi si contrapposero alle teorie di Campbell sostenendo l’inesistenza di un “gene del dominio”.

Perché il cane morde il padrone? Innanzitutto bisogna dividere diverse forme d’aggressione:
– situazioni di conflitto gerarchico
– attacchi legati alle risorse, ad esempio cuccia,cibo o aggressioni per proteggere un membro del branco
– irritazione del cane provocato o colpito
– aggressioni di tipo territoriale

Come agisce un cane che morde? Prendiamo un caso in esempio: il cane è seduto, il padrone lo accarezza dolcemente e improvvisamente, apparentemente senza nessun motivo, si irrigidisce, solleva le orecchie, emette un un ringhio sordo e breve, gli si rizza il pelo sulla schiena, si dilata la pupilla, morde una parte del corpo, e torna in stato di rigidezza continuando a ringhiare.
Il momento più critico si ha quando l’uomo solletica Fido sui punti ove solo i dominanti hanno accesso ovvero sulla testa o sul collo. E’ quindi erroneo pensare che il cane sia pazzo, in realtà avverte chi lo accarezza controllando, in quanto membro dominante, la durata del conflitto fisico.

Continueremo ad analizzare il rapporto tra dominanza e mordacità nei prossimi articoli di pillole cinofile.

Commenta!

Commenti (14)

  1. secondo me e’ il sito piu’ interessante!!!!!!sto imparando tanto…grazie!!

    1. Grazie a te e all’autore del post. 😉 Spargi la voce…….;)

  2. Ho regalato circa 10 mesi fa un chihuahua maschio a mia mamma…ultimamente se lei tenta di lavarlo o di farlo entrare nel trasportino, le si rigira, le ringhia e tenta di morderla. Con me e mio fratello non si permette…però è con mia mamma che vive. Che dobbiamo fare? grazie per la risposta che spero che sarà veloce in quanto sta diventando un problema

    Carla

    1. forse vede voi come capi branco ma non riconosce la sua autorità..prova a premiare con dei biscottini per cani o altri premi golosi il cane ogni volta che si comporta bene, magari il rinforzo positivo funziona! altrimenti occorrerà consultare un comportamentalista per cani..

  3. Per favore confortatemi! Il mio Jack russel, con me da 1 anne e mezzo, preso in allevamento e trattato meglio che ho potuto, stasera ha fatto una cosa terribile. Ha preso l’abitudine da qualche tempo di addormantarsi sul mio letto fino a che ci vado io e lo sposto in salotto, dove dorme abitualmente, non senza qualche ringhio di disapprovazione e qualche tentativo autoinibito ma davvero feroce di mordere le mani.
    stasera pero’, quando tra carezze e bacetti lo stavo prendendo tra le braccia per spostarlo, mentre mi faceva gli occhi dolci e languidi, senza nessuna resistenza fisica, d’improvviso ha tentato di azzannarmi al collo! Al collo! non alle mani o alle braccia come le altre volte… ho due dolcevita, il mio collo era ben protetto ma ho potuto sentire ugualmente la sua stretta. Sono disarmata, io adoro il mio cane ed ho sempre creduto che la cosa fosse reciproca. Il cane vive con me e mia madre, che in realta’ gli concede tutto, ma io sono l’unica che in qualche modo ha sempre riapettato un po’ di piu’.
    Mi spaventa soprattutto l’imprevedibilita’ del suo gesto, preceduto anzi da occhi dolci e languidi, quasi fosse una imboscata. Il mio cane e’ stato da me preso in un periodo di grande difficolta’ e solitudine e mi ha aiutato in modo inverosimile a superarla, ma ora sono inquieta e allarmata. Non so piu’ come relazionarmi con lui…. qualcuno mi puo’ tranquillizzare? Voleva davvero farmi del male?

  4. Per favore confortatemi! Il mio Jack russel, con me da 1 anne e mezzo, preso in allevamento e trattato meglio che ho potuto, stasera ha fatto una cosa terribile. Ha preso l’abitudine da qualche tempo di addormantarsi sul mio letto fino a che ci vado io e lo sposto in salotto, dove dorme abitualmente, non senza qualche ringhio di disapprovazione e qualche tentativo autoinibito ma davvero feroce di mordere le mani.
    stasera pero’, quando tra carezze e bacetti lo stavo prendendo tra le braccia per spostarlo, mentre mi faceva gli occhi dolci e languidi, senza nessuna resistenza fisica, d’improvviso ha tentato di azzannarmi al collo! Al collo! non alle mani o alle braccia come le altre volte… ho due dolcevita, il mio collo era ben protetto ma ho potuto sentire ugualmente la sua stretta. Sono disarmata, io adoro il mio cane ed ho sempre creduto che la cosa fosse reciproca. Il cane vive con me e mia madre, che in realta’ gli concede tutto, ma io sono l’unica che in qualche modo ha sempre riapettato un po’ di piu’.
    Mi spaventa soprattutto l’imprevedibilita’ del suo gesto, preceduto anzi da occhi dolci e languidi, quasi fosse una imboscata. Il mio cane e’ stato da me preso in un periodo di grande difficolta’ e solitudine e mi ha aiutato in modo inverosimile a superarla, ma ora sono inquieta e allarmata. Non so piu’ come relazionarmi con lui…. qualcuno mi puo’ tranquillizzare? Voleva davvero farmi del male?

    1. ciao Valentina, il jack Russel pare che abbia preso il predominio..devi essere tu il capobranco, ricordalo! Ti consiglio di recarti dal tuo veterinario per farti dare un consiglio educativo!

  5. Anche io ho un problema analogo. Ho un barboncino nano, femmina di sei anni, improvvisamente da circa dieci giorni é impossibile farle qualsiasi cosa. L’ho sempre accudita ed ora non mi permette più neanche di pulirle gli occhi che morde come una pazza. Mi sento a terra e fallita verso il rapporto con il mio cane che è stato sempre ottimo. Consigliatemi la strada da intraprendere, sono veramente preoccupata . Grazie

  6. Il Mio gatto ha 8 anni vive in appartamento ma abituata anche andare fuori ora è una mesata che non rintra a casa come prima la debbo pregare come rientra mangia un po’ e subito inizia a miagolare che vuole uscire o salta giù dal balcone come mai si comporta in questo modo, nessuno in casa le ha fatto del male e bambini in casa non c’è ne sono ???????? Aiutooooo

  7. ho preso con me un meticcio credo di jak russel.. secondo il veterinario potrebbe avere 6 mesi.. in 3 giorni risp al comando di stare giu anche se non a lungo.. gli faccio fare 2 passeggiate al g di circa 1,30 mn… vorrei sapere se avro problemi nell’educazione.. so per certo che prima viveva in un pezzo di terreno recintato e scavava sotto per scappare e veniva picchiato… come dovrei educarlo? grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>