Genova, obbligatorio pulire la pipì dei cani 

di Fabiana Commenta

Anche a Genova diventa obbligatorio pulire la pipì dei cani: il consiglio del capoluogo ligure infatti ha appena approvato l’introduzione della nuova regola che obbliga i proprietari di cani e portare con sé anche una bottiglietta d’acqua in modo tale da poter pulire la pipì del proprio cane negli spazi della città. Dopo l’approvazione ci sarà comunque una prima fase di sperimentazione e di tolleranza, anche se al momento non è stato definito lo stesso periodo di tolleranza in questione. 

pipì, cani,
Labrador retriever with leash is waiting for walk

Successivamente, quando l’ordinanza entrerà a pieno regime, chi  verrà colto in flagrante a trasgredire quando previsto dal Comune, verrà sanzionato con una multa variabile che potrà andare da 50 a 300 euro.

L’ordinanza 

Genova diventa solo l’ultima città della Liguria ad approvare un regolamento del genere: il Comune di Sori in provincia di Genova, aveva già aggiornato da qualche tempo a questa parte il regolamento di polizia municipale in modo tale da intervenire sulle regole per i proprietari dei animali domestici anche in città. Le regole diventano sempre più severe obbligando i proprietari a controllare con maggiore attenzione il proprio animale occupandosi anche della pulizia in città.

La nuova ordinanza di Genova rende obbligatorio portare con sé non solo la paletta e il sacchetto per la raccolta delle deiezioni solide (obbligatorio da anni), na anche una bottiglietta d’acqua per lavare le deiezioni liquide, allineandosi di fatto a quanto già previsto per i Comuni di Chiavari e di Savona. 

Gli obblighi dei proprietari 

Oltre all’obbligo di pulire le deiezioni solide e liquide di cani per la città, i proprietari sono anche obbligati a garantire la sicurezza dei loro pets. 

È vietato infatti lasciare i cani all’interno di veicoli in condizioni di sofferenza a causa della temperatura e o della mancanza di acqua o di cibo, è anche possibile poter portare i cani in spiaggia a determinate condizioni (anche senza guinzaglio), ma solo ed esclusivamente nella porzione di spiaggia compresa tra l’asta della bandiera e il molo, nel lasso di tempo che va dal 15 settembre al 30 aprile. 

ASTI, OBBLIGO DI PULIRE LA PIPI’ DEI CANI

photo credits | think stock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>