Gatto Fat Boy, 9 giorni ad alta tensione (VIDEO)

di Redazione Commenta

Il micio domestico Fat Boy andrà ribattezzato con il nomignolo di ‘acrobatic boy’ dal momento che ha trascorso nove lunghissimi giorni sospeso su un palo di alta tensione e chissà come ci è finito, lasciando senza fiato, e a un certo momento anche senza luce, buona parte della cittadina di Fresno in California. Avventure o disavventure che capitano solo a quegli spericolati dei gatti…

 

 

 


Lassù ci è arrivato da solo. Fat Boy, arroccato in cima a un palo ad alta tensione come  il ‘re del mondo’ sul suo trono, a circa 14 metri d’altezza ci ha trascorso 9 giorni. Che abbia fatto tutti quel tempo lo possiamo immaginare: praticamente costretto all’immobilità, pena la concreta possibilità di cadere. A quanto pare si è arrampicato per sfuggire a un cane del vicino che l’aveva spaventato, si è spinto sempre più su fino alla sommità dove per lo meno c’era uno spazio per restarsene appollaiato.

Che il il suo stato d’animo prevalente, oltre che quello dei suoi proprietari, sia stato di paura è intuitivo, oltre a essere stato evidente.

Lo abbiamo chiamato e lui ci guardava, ma rispondeva appena con un debole meow, ha detto Andrew Perez, proprietario di Fat Boy.

 

Hanno provato con il cibo a convincerlo a scendere. Ma il gatto giustamente non si muoveva. Hanno costruito un telo per attutire l’impatto se fosse caduto. Col passare dei giorni, il caso è diventato pubblico perché le autorità locali si erano rifiutate d’intervenire. Solo quando tramite un’associazione animalista sono arrivati i vigili del fuoco si è potuto intervenire ma prima la compagnia Pacific Gas & Electric ha dovuto disattivare la linea di alimentazione, lasciando senza luce circa 250 abitazioni per molte ore.

Le operazioni di soccorso e salvataggio sono state documentate e riprese. Una volta finalmente a terra, Fat boy è stato sottoposto a flebo perché fortemente disidratato, altrimenti era reattivo e molto vivace, poi ha potuto mangiare. Chissà se questa brutta avventura finita bene gli rimarrà impressa ed eviterà d’ora in poi di arrampicarsi sui pali della luce.

Certo è che solo questi esseri incredibili riescono a stare sospesi nel vuoto e a lasciar col fiato sospesi noi che attendiamo il loro ritorno. Un po’ come accaduto al gattino rimasto sul cornicione al 12 esimo piano. Un’altra storia da brividi…

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>