Gatto Bobtail Giapponese, un felino dalla coda particolare

di Redazione 3

Gatto Bobtail Giapponese

Il Bobtail Giapponese è un gatto molto particolare, e la caratteristica che lo contraddistingue è la coda molto corta, ma ben fornita di pelo. E’ originario delle Cina, anche se il suo nome può trarre in inganno, e arrivò in Giappone solo attorno all’XI secolo, ma è grazie agli allevatori americani che si deve la diffusione di questa razza nel mondo.

Aspetto generale del gatto Bobtail

Familiarmente chiamato Bob, questo gatto è snello e muscoloso. La testa è triangolare, con un muso largo e rotondo, mentre le zampe sono lunghe e sottili, quelle posteriori leggermente più alte di quelle anteriori. Nell’insieme, appare come un animale molto ben proporzionato. Il mantello è morbido e lucente, senza sottopelo. Il Bobtail Giapponese può presentare qualsiasi modello di mantello tranne quello pointed e marmorizzato, il bicolore e il multicolore sono i colori più frequenti. Il modello Mi-Ke (che significa tre pellicce) presenta i colori rosso, bianco, nero nel tipo calico e resta il più apprezzato.

La caratteristica principale dell Bobtail è appunto la sua coda molto corta (lunga al massimo una decina di centimetri), che assomiglia quasi ad un pompom e viene portata diritta verso l’alto quando il micio cammina. Il fatto di non avere una coda lunga e che assomigli al fiore del crisantemo, l’emblema della casa imperiale, ha contribuito a rendere il Bobtail il gatto nazionale giapponese. Ed è ancora oggi usanza presso i marinai, tenere a bordo delle navi uno o due gatti proprio per scongiurare con la loro magica presenza il pericolo delle tempeste in mare.

Carattere del gatto Bobtail Giapponese

E’ un gatto molto intelligente, affettuoso e socievole, sia con i famigliari che con gli estranei. E’ raffinato ed elegante nei movimenti, ed ha sempre bisogno di stimoli nuovi, quindi la possibilità di giocare deve far parte della sua routine giornaliera. Si adatta sia alla vita in casa che alla vita all’aperto. Non ha bisogno di particolari cure, se non 1 spazzolata una volta a settimana.

Via|Agraria.org; Photo Credit|ThinkStock

Commenta!

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>