Le fusa? Un vero antistress!

di Redazione 2

9_gatto_brasiliano_maria_dida_450

Le fusa del gatto come antistress? Beh, pare proprio che sia così! Un veterinario francese è convinto della capacità terapeutica del gatto mentre fa le fusa, tanto che ha realizzato una serie di cd con tanto di fusa e suoni del gatto registrato che vende in rete per far si che la gente possa ritrovare la tranquillità. Jean-Yves Gauchet è convinto che i suoni bassi, profondi e misteriosi dei mici abbiano un effetto calmante sulle persone, un vero e proprio infuso rilassante.

Il tutto è iniziato qualche tempo fa quando nel suo studio veterinario a Tolosa in Francia, è giunto un gatto in punto di morte: il gatto produceva le fusa per attenuare, per sopportare il dolore. Da qui lo studio del medico per scoprire che le fusa possono essere una reazione disperata dell’organismo per resistere alla malattia. Il confronto con alcuni specialisti del suono è stato determinante: il medico a quel punto ha deciso di portare in una sala di incisione il proprio gatto Rouky e di registrarlo mentre, accarezzato e coccolato, emetteva le fusa.

Se si analizza lo spettro sonoro di un gatto che fa le fusa si scoprono tonalità molto gravi, da 25 a50 hertz di frequenza: tonalità basse, ma che sono molto ben conosciute dai compositori di musica in quanto permettono di provocare delle emozioni.

Insomma le fusa del gatto come musica classica: ascoltarle sarebbe per l’uomo un ottimo rimedio contro l’ansia, un effetto calmante che attiverebbe i neuroni che producono serotina. Ovviamente la cura non ha gli effetti immediati, ma occorre che tutto l’ambiente sia stimolante in tal senso: luci soffuse, comodità degli arti e muscolare, cuffie.

Che la vicinanza di un animali abbia un ottimo impatto sulla salute degli uomini è stato dimostrato da diversi studi medici: negli ipertesi e cardiopatici ad esempio accarezzare un animale, oltre ad aumentare la coscienza della propria corporalità, può ridurre la pressione arteriosa e contribuire a regolare la frequenza cardiaca.

Accarezzando il proprio animale inoltre può influire sul colesterolo e sulla pressione, abbassando il primo e stabilizzando la seconda: insomma la ronfronf terapia (terapia delle fusa) pare che abbia proprio successo e che non sia l’unica a contribuire al miglioramento della vita umana.

Commenta!

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>