Cucciolo a casa: la prima notte

di Redazione 2

Cucciolo
L’arrivo del cucciolo a casa è un evento unico, vedere quella minuscola creatura pelosa che gira per casa e che ti cerca è una bella emozione. Ci sono diversi risvolti da tenere in considerazione, con l’arrivo della notte il cucciolo deve affrontare la solitudine e la noia, per far questo inizierà ad emettere rumori e cercare di coinvolgere nei suoi giochi notturni qualsiasi essere vivente – a riguardo abbiamo affrontato il discorso dell’interazione con i membri del branco adulti – gira per casa. Come comportarsi?

Tutto questo è normale, il piccolino si sentirà spaesato, è stato da poco allontanato dalla mamma,  inizieremo proprio da lei. Se ne avete la possibilità coniugate l’arrivo del cucciolo al weekend, date preventivamente all’allevatore, o fatevi procurare, un oggetto che possa avere l’odore della mamma,  solitamente si tende ad usare una coperta, in modo da tranquillizzare il cucciolo che sentirà “odori familiari”. Una volta varcata la soglia di casa il piccolino inizierà a vagare, per noi, casualmente in preda a mille emozioni. Si sentirà già rassicurato per quella coperta con l’odore di mamma che troverà nella sua nuova cuccia, e già sarete a buon punto.

Fatelo ambientare, vedremo come affrontare la prima giornata nei prossimi articoli, cercando di stancarlo il più possibile, finché calerà il sole e giungerà l’ora di andare a dormire. Andate tranquillamente nella vostra camera, cercando di non fare alcun rumore, seguite la routine quotidiana l’importante è non guardare mai il cucciolo. I cani si basano molto sull’incrocio dello sguardo, il contatto visivo provocherà una richiesta d’attenzione del cucciolo.

Anche senza incrociare i suoi occhietti il pelosino inizierà ad emettere pianti, ululati e uggiolii del cane, anche in questo caso non fatevi prendere dalla tenerezza ed ignoratelo, il cane non ha bisogno di voi, pensa di averne bisogno. Durante la notte si sveglierà sicuramente per uscire dalla cuccia o dal box per svariati motivi, il più frequente è per fare i bisogni – ricordate che generalmente gli animali non sporcano il luogo dove dormono -.
Armatevi di pazienza e preparatevi a pulire quando il cucciolo non vedrà, non precedete la richiesta del cucciolo se no capirà che chiamarvi porta a qualche risultato, osservatelo senza farvi notare, capirete molto presto se dovrà fare i bisognini. Se avete la possibilità di dormire la mattina venite incontro al cucciolo, fate molta attenzione che non vi guardi e non sia interessato a voi, alzatevi e, se vedete che è particolarmente stressato e deve fare i bisogni accompagnatelo dolcemente nel luogo destinato. Non sgridatelo qualora dovesse fare pipì in luoghi non idonei, invece premiatelo con dei succosi biscottini se la farà nel luogo giusto.

Dopo aver fatto i bisogni difficilmente tornerà a dormire, sangue freddo, mettetevi dei tappi, e ignorate ogni sua richiesta. Solo con la coerenza imparerà capirà che fare rumore non porterà a nessun risultato. Dopo un paio di minuti rumorosi tornerà a dormire perché annoiato o inizierà a prendersela con qualche oggetto. Nei prossimi articoli vedremo come preparare una casa sicura per il vostro cucciolo e come affrontare le giornate insieme al nuovo piccolo arrivato.

Fonte

Commenta!

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>