Cosa sapere prima di adottare un cane

di Valentina Commenta

Con l’avvicinarsi delle feste sono tante le persone che prendono in considerazione l’idea di adottare un cane o di farlo come regalo ad altre persone: prima di eseguire questo importante atto d’amore è bene tenere in mente alcune cose, per il bene primario dell’animale e anche quello del padrone.

Atto d’amore da pensare bene

Quando si decide di adottare un cane diventa basilare fare attenzione a tutta una serie di fattori, soprattutto se si vogliono evitare quelli errori spesso involontari che possono mettere a repentaglio un’esperienza del genere. Come spiegano gli esperti, si è passati da una concezione di padrone a una di “genitore” del proprio animale e questo dovrebbe portare la persona a fare una cosa prima di tutto: rivolgersi a un veterinario che sappia indicare il giusto comportamento da tenere in base all’età e alla razza del cane che si adotterà.

La fase di pre-adozione è importantissima ed esiste proprio per dare modo al futuro padrone di rendersi conto di ciò che sta facendo e questo vale sia per le normali adozioni che per quelle del cuore. È facile infatti innamorarsi di una immagine o di un animale che vediamo purtroppo in gabbia, ma non è semplice prendersi cura di lui se ne sappiamo poco. Primo errore da non fare è quindi quello di escludere il veterinario dalla vita dell’animale: esso deve essere presente ancor prima del suo arrivo se possibile.

Verificare corrispondenza tra cane e stile di vita

È altrettanto importante, prima di adottare un cane, verificare che il proprio stile di vita si adatti a ciò che richiede l’accogliere un cane in casa propria. E questa considerazione è legata anche al tipo di animale che si intende adottare: se si è dei tipi sportivi è meglio optare per un cane che sia di carattere che per conformazione fisica sia in grado di sopportare questo stile di vita come il Border Collie, il Boxer, il Beagle o il Basenje. Se invece il potenziale padrone è una persona che ama riposare e passare delle giornate più tranquille Pechinese e Bulldog Francese, per fare un esempio, sarebbero razze più adatte.

Attenzione all’adozione per compassione se non si è pronti a investire il proprio tempo e la propria pazienza nel prendersi cura di un animale: i cani hanno bisogno di stabilità e sicurezza. L’errore più grave: decidere di regalare un cane senza il consenso del “ricevente“. Volere bene e accogliere un cane sono compiti importanti che non possono essere imposti attraverso un regalo.

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>