Come lavare bene un cane e frequenza del bagno

di Redazione 1

come lavare bene cane frequenza bagno

In genere i cani non amano molto fare il bagno, il mio, ad esempio, appena vede la porta del negozio di toelettatura punta le zampe a terra e inizia a guaire, facendomi fare pessime figure. Se il vostro amico a 4 zampe assomiglia al mio, forse è il caso di optare per il fai da te!

Partiamo dal presupposto che non bisogna eccedere nei lavaggi, bagni troppo frequenti, infatti, possono irritare la pelle dei cani e causare persino dermatiti. Chiaramente, la cosa migliore è abituare l’animale all’acqua sin da cucciolo. In questo modo, il vostro amico a 4 zampe sarà sempre bello pulito e profumato e il vostro bagno di casa non ne uscirà devastato!

Come lavare un cane

Quando si lava un cane, salvo che non sia di piccola taglia, è sempre meglio farsi aiutare da qualcuno. Risolto questo, per prima cosa sistemate a portata di mano tutto quello che vi servirà per fare il bagno: shampoo (anche quello per bambini, ma sarebbe meglio quello specifico per cani) e spazzole. Se avete la vasca, è preferibile posizionare sul fondo un tappeto antiscivolo, mentre se avete solo la doccia si risolve tutto con una bella tinozza sistemata sul piatto doccia.

Riempite la vasca/tinozza sino a metà con l’acqua tiepida. A questo punto inserite dei batuffoli di cotone nelle orecchie per non far entrare l’acqua e immergete il vostro cane e bagnatelo con una caraffa o con la doccetta, solo quando è completamente bagnato, potete procedere con il lavaggio vero e proprio. Riservate la testa per ultimo, facendo attenzione a non far arrivare lo shampoo negli occhi. Poi sciacquate bene e in senso contrario, dalla testa alla coda, e una volta finito il bagno appoggiatelo su un tappetino (già preparato in precedenza). Asciugatelo con un telo e poi con il phon, tenendolo ad una distanza di circa 30 cm.

Quando il vostro amico peloso è asciutto, pulite le orecchie inumidendo un batuffolo di cotone con l’apposito detergente ad uso veterinario e pulite prima il padiglione esterno, poi il condotto uditivo con del cotone pulito.

Bagno cane frequenza

Come anticipato anche all’inizio, il cane non ha bisogno di fare spesso il bagno. In realtà non esiste una cadenza precisa. La frequenza del bagno dipende dal tipo di vita dell’animale e dal tipo di lavaggio. In linea di massima si consiglia ogni 4 mesi.

Via|Allevamento di Fossombrone; Photo Credit|ThinkStock

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>