Cani in spiaggia, le nuove regole del comune di Rimini 

È estate e non possiamo non parlare di spiagge per cani che consentono ai nostri amici a quattro zampe di potersi godere la spiaggia e il mare insieme ai loro umani. 

cane, caldo, alimentazione

Dopo la delibera di Riccione che sulla riviera Romagnola ha deciso di accogliere i cani in spiaggia, anche nelle spiagge di Rimini ci sarà la possibilità di potersi rilassar insieme al proprio amico a quattro zampe sul litorale. 

E per trenta minuti in più.

Spiagge per cani, le migliori in Italia

Pronti per le vacanze estive? Se volete andare al mare senza rinunciare alla compagnia del vostro amato amico a quattro zampe, la soluzione esiste: orami aumentano giorno dopo giorno le spiagge italiane attrezzate anche per i cani. In queste spiagge pet friendly è possibile portare con sé i proprio animali domestici e trovare tutto l’occorrente, naturalmente rispettando le regole di convivenza della spiaggia. 

cani randagi

Ecco le migliori cinque spiagge per cani dislocate in tutta Italia: 

Declawing, la deungulazione dei gatti vietata a New York 

New York vieta la deungulazione dei gatti: il disegno di legge che vieta di strappare le unghie ai gatti prevede anche una multa di 1000 dollari per chi contravvenga a quanto previsto dai legislatori. 

I sentimenti del gatto

Insomma una legge che arriva a bloccare la barbara pratica che va a mutilare i gatti, perché si questo si tratta: il declawing, l’atto di strappare le unghie ai gatti è ancora estremamente diffuso in tanti stati americani e adesso per bloccare pratica a New York manca solo la firma del governatore Andrew M. Cuomo.

Riviera Romagnola, Riccione accoglie i cani in spiaggia

Tutto pronto per l’estate della Riviera Romagnola che si prepara ad accogliere gli amici 4 zampe in vacanza con i loro padroni. La città di Riccione rinnova tutti i permessi per potersi godere la spiaggia in compagnia dei propri amici a quattro zampe.

Tutti i proprietari di cani potranno scegliere di frequentare tre diverse spiagge libere, sia in fascia serale, sia in fascia mattutina, senza rinunciare alla compagnia dei propri amici a quattro zampe. 

cane in spiaggia

Inoltre gli stabilimenti potranno usufruire di un’area già attrezzata per cani e potranno anche richiedere l’estensione dell’orario della balneazione oltre all’orario serale. 

Suore di Viterbo, da adesso accoglienza anche per i cani guida 

Tutto è bene quel che finisce bene: anche i cani guida potranno essere accolti all’interno della Casa di Lazzaro, struttura di Acquapendente in provincia di Viterbo.

Sono grata a suor Amelia Cerchiari per una decisione di grande civiltà. Tutti noi apprezziamo molto il gesto della responsabile della Casa di Lazzaro che ha fatto un gesto concreto di inclusione, mostrando apertura e disponibilità verso le esigenze del prossimo. Un gesto tanto più significativo quando rivolto a persone con una storia difficile. Grazie suor Amelia per aver fatto prevalere il bene, sono convinta che tutti ne trarranno beneficio. 

Elezioni, come votare al seggio con il cane

Si vota oggi, 26 maggio 2019, per il rinnovo del Parlamento Europeo e in occasione delle elezioni europee sarà anche possibile recarsi al seggio insieme al proprio amico a quattro zampe. 

Insomma è possibile recarsi al seggio elettorale senza dover lasciare fuori il nostro cane, ma aspettando alcune condizioni: il nostro amico a quattro zampe può accedere al seggio munito di guinzaglio, museruola e sacchetti. 

Lo conferma il ministero dell’Interno anche perché l’unico che ha la facoltà di poter muovere obiezioni è solo il presidente del seggio. 

Elezioni europee, l’impegno dei partiti per gli animali 

Tutto pronto per le elezioni europee del 26 maggio 2019 una data importante anche per gli animali e per chi si interessi al loro benessere. 

E allora, proprio per valutare l’interesse dei partiti nei confronti degli animali, arrivano le cinque domande che Ciwf Italia Onlus ha ai candidati in corsa per il nuovo Europarlamento. 

Animali domestici, pets in corsia per la prima volta in un ospedale del Lazio  

 

Questo è il motto impresso sui volantini informativi distribuiti all’Ospedale dei Castelli, vicino a Roma dove è stato istituito lo spazio  4 Zampe con te, iniziativa che arriva in seguito ad un decreto emanato dalla Regione Lazio e che nasce dalla collaborazione fra la Asl Roma 6, la struttura regionale Promozione e Prevenzione della Salute e l’Istituto Zooprofilattico del Lazio e della Toscana (Izp). 

Animali accanto ai pazienti, l'ospedale di ce sì

In sostanza la norma regolamenta la disciplina per l’accesso di animali d’affezione cani, gatti e conigli in visita ai pazienti ricoverati in  strutture sanitarie e ospedaliere, pubbliche e private, accreditate.

Animali domestici, il decalogo di riferimento per i proprietari – parte seconda 

Arriva in occasione della XII° edizione, il Rapporto Assalco – Zoomark – il decalogo di riferimento per i proprietari di animali domestici.

neuroni, cosa cani e gatti vedono e noi no

Realizzato in collaborazione con l’ANMVI, l’Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani, il decalogo stato redatto anche tenendo conto di una recente ricerca dei dati Doxa: la ricerca conferma che l’81,6% degli italiani riconosce negli animali da compagnia degli esseri senzienti, in grado di provare emozioni e affetto per i proprietari. Per l’81,8% degli italiani i pet sono membri della famiglia,  e il 95% vive con un animale da affezione.

Animali domestici, il decalogo di riferimento per i proprietari – parte prima 

In occasione della XII° edizione, il Rapporto Assalco – Zoomark –che analizza ogni anno i dati relativi al mondo dei pet – ha realizzato un decalogo di riferimento per i proprietari. 

cane padrone, salute, cani,

Realizzato in collaborazione con l’ANMVI, l’Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani, è stato redatto anche tenendo conto di una recente ricerca dei dati Doxa secondo cui l’81,6% degli italiani riconosce negli animali da compagnia degli esseri senzienti, in grado di provare emozioni e affetto per i proprietari. Per l’81,8% degli italiani i pet sono membri della famiglia,  e il 95% vive con un animale da affezione. 

Marche, via libera alla sepoltura degli animali d’affezione 

 

Via libera anche nelle Marche ai cimiteri per animali di affezione: quanto  prevede la proposta di legge approvata dal Consiglio regionale a iniziativa di Marzia Malaigia, Sandro Zaffiri (Lega) e Luca Marconi (Popolari Marche-Udc): la proposta di legge in questione intende indicare la disciplina, le nome e le modalità per realizzare cimiteri dedicati agli animali di affezione.

neuroni, cosa cani e gatti vedono e noi no

E non solo da parte di enti pubblici, ma anche da parte di associazioni private o da privati cittadini, con confini comunali o intercomunali. 

Ricetta elettronica, ancora valida la versione cartacea 

Entrata obbligatoriamente in vigore lo scorso 16 aprile 2019 dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, la ricetta elettronica veterinaria non sembra essere ancora decollata: tutta colpa delle prime difficoltà operative che si sono registrate fino a questo momento e che sono state puntualmente segnalate al Ministero della Salute. 

Insufficienza renale cane ed edema muso

Il Ministro ha garantito di mettersi al lavoro per poterle risolvere e nel frattempo chiarendo anche la nota della trasmissione delle informazioni al sistema informativo di tracciabilità dei medicinali veterinari, il dicastero conferma che in alcuni casi è ancora possibile poter fare ricorso alla prescrizione cartacea e nel caso specifico in cui “emergono difficoltà ad accedere al sistema da parte del farmacista”.

Animali domestici seppelliti con i padroni, il Governo contro la riforma della Lombardia

 

Approvata solo due mesi fa, la riforma lombarda che consente di poter seppellire gli animali domestici insieme ai padroni non  piace al Governo: e così l’esecutivo ha candidamente annunciato di volerla impugnare davanti alla Corte Costituzionale. 

neuroni, cosa cani e gatti vedono e noi no

Se così fosse, addio alle novità introdotte in termini di materia di polizia mortuaria e attività funebri, inclusa anche la possibilità di tumulare gli animali d’affezione nello stesso loculo del defunto o nella tomba di famiglia. 

Ricetta elettronica veterinaria, al via dal 16 aprile

 

Entra in vigore a partire da martedì 16 aprile 2019 la ricetta elettronica veterinaria in Italia: l’annuncio arriva dal Ministro della salute Giulia Grillo che ricorda anche come il nostro Paese sia il primo ad introdurre obbligatoriamente la ricetta elettronica. 

Insufficienza renale cane ed edema muso

Siamo il primo Paese ad adottare in Europa questo sistema innovativo nel campo della sanità animale che rappresenta un passo fondamentale nella strategia di lotta all’antibiotico resistenza.