Cani in ascensore, cosa dice la legge?

di Redazione 2

Cosa dice la legge in merito alla permanenza dei cani in ascensore? Ecco un quesito interessante di un lettore.

Richiesta di consulto legale: Il regolamento condominiale del mio stabile, risalente al 2002, vieta espressamente l’uso dell’ascensore agli animali. Tale divieto è ancora valido o è automaticamente decaduto in seguito all’entrata in vigore recenti leggi (riforma di condominio)? Grazie per l’attenzione.

cani in ascensore

Risponde l’avv. Maria Giulia Tarroni del Foro di Ravenna

Gentile lettore, la presenza di amici a quattro zampe tra i condomini è sempre motivo di litigi. Della questione ascensore si sono occupate diverse volte sia le varie sezioni di Tribunali Italiane sia di Giudici di Pace, che in linea generale hanno stabilito quanto segue.

La riforma della disciplina sul Condominio, attesa da moltissimi anni ed introdotta con la Legge 11 dicembre 2012, n. 220, tra le numerose disposizioni innovative sancisce definitivamente la modifica dell’art. 1138 del codice civile che ora recita all’ultimo comma: Le norme del regolamento non possono vietare di possedere o detenere animali domestici”.

Ne consegue che cade anche tutto quel corollario di divieti correlati, quale ad esempio il divieto di fare entrare i pet negli ascensori. Secondo l’ultimo comma dell’art. 1138 codice civile non è possibile vietare ai condomini di avere un cane nel condominio e vietare che il cane (o un animale d’affezione) transiti ed usufruisca nelle zone comuni come scale, ascensori, pianerottoli, rampe di accesso.

Ovviamente si dovrà avere cura che il cane non sporchi e laddove succeda, occorre pulire e avere il rispetto delle eventuali paure degli altri condomini. Ma sono certa che in quanto possessore di un animale domestico lei abbia già questa sensibilità!

Se avete dubbi anche voi da chiedere al nostro esperto in materia, compilate l’apposito form.

Foto credit Thinkstock

Commenta!

Commenti (2)

  1. È ridicolo… siamo passati da un eccesso a un altro… tempo fa non potevi neanche tenerne uno in casa, oggi ne puoi tenere anche 10 obbligando tutti i condomini a sentire che abbaiano e guaiscono.
    Tra l’altro, io sono allergico ai cani, e spesso devo farmi 5 piani a piedi perché l’ascensore è pieno di peli e puzza di cane.

    1. l’uso degli spazi comuni da parte degli animali domestici generalmente non può essere vietato, ma ciò non deve comunque creare pregiudizio all’uso dello spazio comune peri gli altri condomini. L’uso dell’ascensore da parte del condomino in compagnia del proprio cane, quindi, non può essere vietato, eccetto in casi in cui non ne derivi un’oggettiva tollerabilità. Al riguardo, nel caso in cui non ci siano specifici indirizzi comportamentali (regolamentazioni condominiali), la disciplina relative all’uso degli spazi comuni può essere modificata con una maggioranza semplice in sede di assemblea condominiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>