Il cane scava buche ovunque? Ecco perché e consigli per l’addestramento

di cinzia iannaccio 1

cane scava buche addestramentoIl vostro cane scava buche ovunque? E’ tutto normale, ma qualcosa di sicuro è possibile fare onde evitare la devastazione del giardino appena seminato a prato inglese! Quando si tratta di cuccioli, nella maggior parte dei casi scavare una buca è l’equivalente di un gioco, un’esplorazione, un assecondare alcuni istinti naturali. Con loro può essere più semplice intervenire, ma anche con gli adulti, nulla è impossibile. Prima di tutto occorre comprenderne le cause effettive dell’atto, soprattutto se si manifesta all’improvviso dopo tanti anni di convivenza.

Perché i cani scavano buche?

Questi i motivi più comuni per cui il vostro cane può scavare delle buche:

  • per lui è un gioco;
  • vuole creare una tana per nasconderci il cibo (il tradizionale osso ad esempio), o un oggetto preferito;
  • si annoia;
  • scava per nasconderci la popò;
  • cerca di crearsi una tana per ripararsi dal freddo;
  • gli piace l’odore della terra umida e di alcuni fertilizzanti;
  • vuole attirare la vostra attenzione;
  • è a caccia degli animali che si nascondono sotto la terra;
  • se lo scavo è in prossimità di una recinzione sta cercando di allontanarsi;
  • alcune razze, come i labrador ed i terrier sono particolarmente avvezzi a questa attività.

Come evitare che il cane scavi buche in giardino?

Se proprio non desiderate che questa pratica continui è buona norma tentare di educare con dolcezza il vostro cane a smettere di scavare. Individuata la causa si agisce su quella: ad esempio evitando di dargli l’osso da nascondere o giocando con lui se si annoia, magari portandolo a fare lunga passeggiata o iscrivendovi insieme ad un corso per dog dance o flyball. Le energie del vostro cane vanno sempre incanalate in qualcosa di positivo, quindi a prescindere da tutto, cercate sempre di renderlo attivo. Evitate inoltre di lasciarlo solo in giardino, e se riuscite ad essere abbastanza presenti, cercate di rimproverarlo ogni volta che lo vedete scavare.

Qualcuno suggerisce anche qualche leggera spruzzata d’acqua o addirittura di nascondere palloncini nell’area in cui l’amico a quattro zampe ama scavare: con le unghie e la zampata, questi esplodono emettendo un rumore molesto (una tecnica che non prediligo). In tutti questi casi il cane associa un evento negativo al fatto di fare una buca ed in breve smetterà di scavare. Un’altra tecnica leggermente più complessa (sicuramente più spiacevole per voi) è quella di riempire le cavità con terra mista agli escrementi del vostro amico cane: tranne per quelli che amano mangiare le proprie feci, il fatto non pare essere gradito dalla maggior parte dei fedeli amici dell’uomo; alcuni addestratori suggeriscono di abbinare questa tecnica alla somministrazione alimentare di ananas: sembra rendere il tutto ancora più repellente per i cani!

Esistono inoltre alcuni accessori o giochi particolari da fornire al vostro cane per “distrarlo” dalla passione delle buche e che possono esservi utile quando lo lasciate solo per più ore. Da provare, di sicuro non funzionano con tutti gli animali. Certo è che se invece avete uno spazio all’aperto molto vasto creargli una zona di scavo può essere la soluzione migliore.

 L’importanza dell’addestramento del cane

Il tutto non può prescindere dalle basilari norme di educazione ed addestramento dei cani, quella che si è soliti definire “obbedienza”. Occorre usare dolcezza, ma anche fermezza, coerenza, dal primo incontro ed il vostro amico a quattro zampe imparerà presto a rispettarvi, avere fiducia in voi e compiacervi. Alcune razze hanno un caratterino più difficile e per loro può essere il caso di rivolgersi ad un professionista che tracci le linee generali dell’educazione comportamentale del vostro cane.

Foto: Thinkstock

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>