Treibball Dogs, nuovo gioco sport per cani

di cinzia iannaccio Commenta

treibball dogs gioco sport cane

Avete voglia di un nuovo gioco da fare all’aria aperta con il vostro cane? Ecco allora uno spunto: il Treibball dogs, che consiste nell’insegnare al vostro amico a quattro zampe a spostare delle grandi palle colorate (quelle tipiche del pilates ad esempio), ovviamente con l’ausilio del muso, o meglio … in punta di naso. L’idea è nata solo pochi anni fa dalla mente di un olandese, Jan Nijboer e solo nel 2007 tale attività sportiva è diventata oggetto anche di una gara, una competizione di abilità. Ma vediamo nel dettaglio.

Cos’è il Treibbal dogs?

Avete presente il bravo cane pastore come indirizza le pecore per non farle allontanare dal gregge? Toccandole leggermente con il muso? Ebbene lo stesso vale per il treibball solo che al posto di un ruminante c’è una palla. E’ uno sport/gioco adatto a cani di ogni età e struttura fisica, abituati a stare senza guinzaglio e dunque in grado di seguire le indicazioni del proprietario conduttore. Nelle gare esistono in genere due categorie distinte, quelle dei cani che seguono le indicazioni esclusivamente a voce o con fischietto  e attraverso l’uso del clicker.

Treibball dogs, il gioco

Il cane può usare il naso o anche il corpo per spostare 8 colorati palloni in una specifica rete, al massimo in 10 minuti, in uno spazio prestabilito, un campo di gioco ( di circa 20 mq) che può essere sia all’aperto che al chiuso, purché la superficie sia liscia e piana. Attenzione però i palloni sono sistemati in varie aree del campo ed il cane deve recuperarli seguendo le indicazioni del conduttore e non a casaccio. Se ne evince un’attività che coinvolge attivamente tutti i protagonisti della squadra (cane e proprietario) con un obiettivo comune. Il bello è che si può giocare così, da soli, o in competizione con altri. Basta poco. Se invece si vuole partecipare a vere e proprie competizioni che offrano a fine gioco anche una medaglia, è allora necessario affidarsi ad organizzatori specifici come la Federcinofilia. Che dite, vi piace l’idea?

Foto: Thinstock

 

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>