Terni, un bonus alimentare per chi adotta un cane

di Emma Commenta

Terni si mette in moto per combattere concretamente il randagismo e lo fa attraverso un’iniziativa del Comune: viene infatti offerto un bonus alimentare a tutti coloro che decidano di adottare un cane custodito all’interno della struttura della città.

 

terni, cane, bonus alimentare, adozione cane

Il Comune ha stanziato 7.500 euro di fondi, 150 ciascuno per i primi 50 cittadini che sceglieranno un animale che si trova all’interno della struttura comunale di Colleluna offrendogli una casa e l’affetto di una famiglia. 

Non si tratta di un bonus economico che sarà corrisposto attraverso una somma di denaro, ma si un bonus che al contrario consentirà di ritirare gli alimenti per il nostro amico a quattro zampe. Il ritiro del cibo sarà frazionato e consegnato direttamente al canile rifugio per essere poi ritirato dall’adottante.

L’iniziativa è stata lanciata dall’assessore all’Igiene pubblica, Emilio Giacchetti e realizzata in collaborazione con le associazioni di protezione animali: l’idea è di per poter concretamente contrastare il randagismo attraverso misure efficaci e favorire l’adozione per offrire una sistemazione anche ai cani sfortunati che non hanno una casa e che sono finiti dietro le sbarre di un canile.

COME ADOTTARE UN CANE POLIZIOTTO

 

L’idea dell’assessore è di continuare a ridurre il numero degli animali che si trovano nella strutture facilitando le adozioni, anche a distanza e gli affidi. Con questo piano si riescono non solo a ridurre i costi di gestione delle strutture, ma si salvaguarda anche il benessere degli animali che riescono a conquistare una casa e l’affetto della famiglia pronta ad accoglierli. E la speranza è che l’iniziativa del Comune di Terni possa trasformarsi in un successo e magari essere replicata.

 

photo credits | thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>