Cane con Leishmaniosi in terapia ed analisi del sangue

Richiesta di consulto veterinario
Buongiorno a tutti. Vi chiedo aiuto….. ho un beagle di due anni e mezzo che è risultato positivo alla leismaniosi 1:160 con proteine totali di 8,4 albumina 2,3 globuline 6,1 urea 94 creatiNina 1.8 e pu/cu di 0,6. È stato trattato con milteforan,allopurinoloe, acidi grassi e enalapril Dopo 40 giorni abbiamo rifatto le analisi e urea e creatinina sono scese rispettivamente a 56 e 1.6 ma il pu/Cu è aumentato a 3,86 e il peso specifico è 1015. Ha anemia a valori di 33. Come è la sua situazione? Mi consigliano di iniziare con il glucantime al più presto….cosa ne pensate? Il milteforan ha funzionato o no? I valori renali di urea e creatinina sono scesi ma il pu/cu è salito. ….vuol dire che nonostante la cura la malattia sta creando danno renale? Sono più importanti i valori di bun e crea o il pu/cu?….qualora i valori di bun e crea si normalizzassero e il pu/cu rimanesse alto cosa è meglio fare?È il caso di iniziare una dieta renal? .grazie a chi mi aiuterà

 

leismaniosi cure

Leishmaniosi, la mappa aggiornata delle zone a rischio

Leishmaniosi mappatura zone rischio

L’ISS (Istituto Superiore della Sanità), in collaborazione di MSD Animal Health e Anmvi, sta completando la mappatura nazionale delle zone a rischio di leishmaniosi canina, iniziata nel 2011. Come risultato della raccolta dei dati, verrà realizzata la Scalibor Map aggiornata al 2013 (mappa cartografica e applicazione gratuita per smartphone e tablet, sia per i sistemi Android che Apple).

Leishmaniosi, arriva il vaccino in Italia

Leishmaniosi vaccino Italia

Fino ad oggi, quello che si poteva fare in termini di prevenzione contro la Leishmaniosi, una malattia trasmessa tramite puntura da un parassita comunemente noto come pappataci, si limitava all’uso di antiparassitari tradizionali. A partire da questo mese, invece, sarà disponibile anche in Italia il vaccino distribuito dalla Virbac CaniLeish®.

Le vaccinazioni da fare al cane prima di partire per le vacanze

E’ importante seguire il calendario delle vaccinazioni dei cani. E’ fondamentale se si vuole fare una vacanza all’estero con il proprio amico a quattro zampe. Alcuni luoghi infatti hanno norme molto restrittive al riguardo e si rischia di ritrovarsi il proprio compagno di viaggio in quarantena, per tutto il periodo feriale. Pessima ipotesi non trovate? Allora, esattamente come va fatto per noi animali bipedi, anche per gli amici a quattro zampe vanno valutate preventivamente le norme sanitarie del Paese di destinazione.

Leishmaniosi: arriva la mappa dei luoghi a rischio

Non manca poi molto all’estate e le temperature piuttosto alte di questi giorni ci ricordano che è il momento di fare il cambio degli armadi e pianificare un viaggio con i propri amici a quattro zampe, nel periodo delle ferie. Tuttavia, non sono soltanto le guerre e i vari pericoli che stavolta più che in passato fanno rimanere in allarme i buoni padroni preoccupano, ma anche le malattie che possono colpire i tanto amati animali e creare problemi pure all’uomo.

In particolare, chi si sposta dalla propria città con il cane deve valutare se la propria meta di soggiorno sia o meno a rischio di infezioni anche gravi per il proprio fedelissimo compagno. Una su tutte la Leishmaniosi, una zoonosi sempre più diffusa anche in Italia. Niente paura, oggi arriva una applicazione che potranno utilizzare tutti per viaggiare in completa serenita.

Malattie estive del cane, pulci e zecche in agguato

cani che prendono il soleProseguiamo il nostro percorso sulle malattie estive del cane. Ieri vi abbiamo parlato della leishmaniosi, una patologia provocata dalla puntura di minuscoli insetti, i flebotomi o pappataci. Annidati tra i cespugli e nell’erba falciata d’estate troviamo altri parassiti che potrebbero causare qualche problemino al nostro amico a quattro zampe: zecche, pulci e pidocchi.

Delle zecche abbiamo già parlato approfonditamente qui. Oggi ci soffermeremo sulle malattie che possono trasmettere al cane.
Il prurito ed il fastidio sono infatti gli effetti collaterali più lievi che derivano al nostro animale domestico da un’infestazione di zecche.

Malattie estive del cane, la leishmaniosi

cane ventilatoreMalattie estive del cane o meglio quell’insieme di fattori di rischio particolarmente attivi durante la bella stagione. Dal colpo di calore, alle zecche, passando per la filariosi cardio-polmonare e addirittura per le all’apparenza innocue spighe di grano. Ce ne occuperemo in questi giorni su Tuttozampe per garantirvi una sorta di guida ai principali pericoli che corre il nostro amico a quattro zampe in estate.

Oggi parliamo di leishmaniosi, una patologia che in Italia è molto diffusa soprattutto nelle regioni meridionali, ma che sembra in rapida espansione anche al Nord. A provocarla sono i flebotomi o pappataci, minuscoli insetti, ed è spesso, malauguratamente, asintomica, il che ovviamente ne rende difficile la diagnosi ed il tempestivo intervento.

Allarme leishmaniosi in Trentino Alto Adige

cani

E’ allarme leishmaniosi, una malattia parassitaria che emerge con tutta la sua violenza, soprattutto con l’avvicinarsi delle temperature più calde. La Doxa Pharma, che ha condotto recenti studi, denuncia: sembra che in regioni italiane come il Trentino Alto Adige, circa il 10 per cento dei cani ne sia affetto e non sempre riceve le cure adeguate e, soprattutto, tempestive, per tentare di arginanare il problema. Il dato che emerge e che preoccupa ancora di più, però, è che sempre più italiani scelgono di allevare un cane, ma pochissimi di loro, non più del quindici per cento, conoscono l’andamento della patologia e le sue conseguenze reali.

Leishmaniosi canina, cosa c’è da sapere

lesmaniosi

Questo articolo non vuole essere una guida medica sostitutiva, assolutamente, anche perchè in questo particolare caso non può proprio esserlo perchè purtroppo la Leishmaniosi è una malattia che ha ancora tanti punti interrogativi, i sintomi non sono chiari, non esiste una cura, e quindi pensare di risolvere qui alcuni dilemmi non sarebbe assolutamente possibile. Magari però chi legge conosce da poco il mondo canino e quindi, così come gli altri articoli che riguardano malattie e problematiche dei vari animali, questa può essere la sede per raccogliere notizie e poi rivolgersi a veterinari e specialisti.

Le Leishmaniosi provengono da parassiti che appartengono ai protozoi, nelle aree mediterranea questa malattia colpisce soprattutto i cani, ma è un’antropo-zoonosi, ovvero una malattia che può essere in alcuni casi trasmessa all’uomo, e l’agente principale di questo tipo di Leishmaniosi mediterannea è il Leishmania infantum.