Diabete nei pets, tutti i primi sintomi da controllare

 Anche i nostri pets, cani e gatti, possono avere il diabete: circa un esemplare su 500 soffre della malattia, il che equivale a una percentuale molto alta. Principali responsabili, restano le cattive abitudini alimentari, ma è indispensabile una diagnosi precoce, il che significa che è bene osservare con attenzione i nostri pets per poter controllare anche i loro comportamenti che potrebbero essere anche i loro primi sintomi.

diabete, cane, gatto

Se i pets con sintomi sospetti vengono condotti immediatamente dal veterinario è possibile effettuare una prima diagnosi anche per poter affrontare la giusta terapia dell’animale aumentando anche la sua aspettativa di vita.

Giornata del Diabete del cane e del gatto, come monitorare i nostri amici a quattro zampe

Un animale domestico su 500 soffre di diabete di tipo 2, ma spesso e volentieri i padroni ignorano la malattia dei loro amici a quattro zampe: se curato, il diabete negli animali consente però di condurre una vita quasi normale. 

diabete, cane, gatto

È bene però prevenire e informarsi anche grazie alle iniziative proposte in questi giorni durante il Mese del diabete del cane e del gatto, lanciata e organizzata da MSD Animal Health in collaborazione con ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) e Diabete Italia. 

Diabete del cane e del gatto, un mese per prevenirlo e conoscerlo

Il diabete è una patologia che colpisce sempre più cani e gatti. Per fornire informazioni sulla cura e prevenzione, quest’anno la Giornata Mondiale del Diabete vedrà in prima linea proprio gli amici a quattro zampe. Anche loro purtroppo sono colpiti dal diabete, che in quanto a sintomatologia e cura è paragonabile a quello che colpisce l’uomo. Il mese di novembre sarà dedicato proprio alla prevenzione e alla conoscenza di questa patologia su cani e gatti.
Cat and dog, siberian kitten , golden retriever looks at right

Hero, il labrador che salva la bambina diabetica a distanza

Chiamarsi Hero può essere molto impegnativo: non per questo labrador, un cane di servizio eroe di nome e di fatto, che ogni giorno salva la vita alla sua ‘bambina’, Sadie, 4 anni che ha la sindrome di Down e il diabete di tipo 1. Abbiamo già raccontato dei cani di allerta per diabetici e di come grazie al loro fiuto eccezionale riescano a rilevare i picchi dei livelli di zucchero nel sangue attraverso l’odore emesso dal corpo quando si verificano questi cambiamenti chimici. Nel suo caso, però è accaduto qualcosa di più: ha odorato il pericolo a chilometri di distanza mentre la sua piccola amica era a scuola.

 

bambina con cane

 

Cani con il diabete: alimentazione consigliata

alimentazione cane diabete

Gestire un cane che purtroppo è ammalato di diabete non è facile: occorre sottoporlo al controllo del proprio veterinario e garantirgi uno stile di vita che lo aiuti a vivere bene. In commercio esistono degli alimenti appositamente studiati per i cani che si trovano in questa particolare condizione, e li aiutano a ridurre i picchi di insulina di cui sono vittime. Vediamo insieme qual’è l’alimentazione consigliata per gli amici a quattro zampe diabetici e quali sono gli alimenti consigliati per il suo benessere psicofisico.

Ipoglicemia nel gatto

L’ipoglicemia nel gatto si verifica quando il tasso glicemico, ovvero la concentrazione di zuccheri nel sangue, è pari a meno di 70 milligrammi per decilitro (mg/dl). I sintomi dipendono dalla rapidità nella diminuzione di concentrazione di glucosio nel sangue, ma raramente si verificano fino a quando non scende al di sotto di 50 mg/dl.

I sintomi dipendono dal tasso di diminuzione della concentrazione di glucosio nel sangue, dalla causa sottostante all’ipoglicemia, e dalla cronicità del problema. Una forma comune di ipoglicemia è chiamata ipoglicemia giovanile perché si verifica nei cuccioli di meno di 3 mesi di età. L’ipoglicemia giovanile è comune nei gattini perché non hanno pienamente sviluppato la capacità di regolare la concentrazione di glucosio nel sangue e hanno un alto fabbisogno di glucosio. Stress, freddo, denutrizione, e parassiti intestinali sono i problemi che possono scatenare e far precipitare un attacco di ipoglicemia giovanile.

Le malattie in comune con i nostri piccoli amici

malattie animali uomoLe persone allergiche agli animali domestici saranno sorprese di apprendere che anche cani e gatti soffrono di numerosi tipi di reazioni allergiche. In cima all’elenco delle patologie che colpiscono sia noi umani che i nostri piccoli amici a quattro zampe ci sono proprio le allergie, una delle malattie che più interessa i pets, spesso considerata erroneamente un’esclusiva dell’uomo.

Stando ai dati forniti dalla Veterinary Pet Insurance Co. (VPI), una delle più grandi agenzie di assicurazione sanitaria per animali degli U.S.A., e relativi al 2008, le dieci malattie più diffuse che condividiamo con i nostri amici pets sono:

Problemi di cataratta nel cane

cataratta caneLa cataratta è uno dei problemi più comuni  tra quelli che possono interessare l’occhio degli animali domestici. Un disturbo oculare che riguarda un po’ tutte le razze, sia cani che gatti, a qualsiasi età, anche se effettivamente questa condizione patologica si riscontra molto più spesso in alcune razze di cani, tra le quali ci sono anche  i cockers ed i barboncini.

In condizioni normali la lente trasparente consente la visione facendo in modo che i fasci di luce si concentrino sulla retina. La cataratta è una interruzione del regime normale delle fibre della lente che interferisce con la vista, interrompendo parzialmente o completamente la chiarezza della lente. La cataratta può essere molto piccola e non interferire in modo significativo con la facoltà visiva del vostro animale domestico, ma quando diventa abbastanza densa ed estesa, la vista può essere perduta completamente.