Hero, il labrador che salva la bambina diabetica a distanza

di Redazione Commenta

Chiamarsi Hero può essere molto impegnativo: non per questo labrador, un cane di servizio eroe di nome e di fatto, che ogni giorno salva la vita alla sua ‘bambina’, Sadie, 4 anni che ha la sindrome di Down e il diabete di tipo 1. Abbiamo già raccontato dei cani di allerta per diabetici e di come grazie al loro fiuto eccezionale riescano a rilevare i picchi dei livelli di zucchero nel sangue attraverso l’odore emesso dal corpo quando si verificano questi cambiamenti chimici. Nel suo caso, però è accaduto qualcosa di più: ha odorato il pericolo a chilometri di distanza mentre la sua piccola amica era a scuola.

 

bambina con cane

 

Hero, è un labrador di servizio e salva la vita tutti i giorni a Sadie, la sua piccola amica di 4 anni con sindrome di Down e diabete di tipo 1. Ogni giorno, se i livelli di zucchero nel sangue sono troppo bassi, Hero si lamenta e offre ai genitori della bambina la sua zampa sinistra; se troppo alti, offre loro la zampa destra.

E già questo è prodigioso! Ma lo scorso dicembre, il labrador ha veramente superato se stesso arrivando a dar prova di capacità oltre i limiti umani:  Sadie era nella sua classe per bimbi con esigenze speciali presso la Deerfield Elementary School di Cedar Hills, (Utah,Usa) mentre Hero era a casa a oltre 8 Km di distanza. Il cane
ha iniziato a comportarsi come fa ogni volta che i livelli di zucchero nel sangue di Sadie sono in calo.

 E’ normalmente un cane molto tranquillo. Lamentarsi non fa parte del suo carattere. Ma quel giorno ha iniziato a piagnucolare e non si fermava più, ha raccontato Michelle Brooks, la mamma della bimba.

Michelle non era sicura che il comportamento di Hero fosse legato a Sadie, dato che la figlia era a chilometri di distanza, ma ha deciso di chiamare la sua scuola e in effetti dopo mezz’ora i livelli di zucchero nel sangue della bambina sono scesi. Se nessuno se ne fosse accorto, Sadie sarebbe andata in coma diabetico e morta. Hero le ha salvato la vita a distanza!

L’addestratore di Hero KC Owens è sbalordito: Non riesco a spiegarlo – ha detto – credo che sia come l’intuizione di una madre. Questi cani hanno abilità e sensi che vanno al di là della nostra comprensione.

Eravamo nervosi all’idea di raccontare questa storia – hanno detto i genitori di Sadie –  perché non volevamo dare l’impressione che tutti i cani riescano ad avvertire una crisi a lunga distanza. Non lo fanno. Non vogliamo apparire come una famiglia che fa affermazioni folli circa la capacità del loro cane. Anche se non possiamo e non potremo mai provare a spiegare come questo sia successo, ci sentiamo benedetti. Anche senza episodi eccezionali di questo genere, lui è incredibile e gli siamo grati.

Potete seguire tutta la storia di Hero e Sadie e gli aggiornamenti sulla pagina Facebook a loro dedicata

 

Fonte metro.co.uk

Photo facebook.com

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>