Cani, il fiuto aiuta i malati di diabete

di Fabiana Commenta

Il fiuto dei cani può rivalersi indispensabile per poter aiutare i malati di diabete a gestire e tenere sotto controllo l’insulina nel sangue evitando crisi di ipo e iperglicemia. Il ruolo fondamentale dei cani e del loro fiuto viene messo in evidenza da un ulteriore, recente studio condotto dai ricercatori dell’università di Bristol e pubblicato sulla rivista Plos One. 

fiuto cane tumori

I ricercatori sono partiti da diversi studi che avevano messo in evidenza il ruolo dei cani nel migliorare la vita dei pazienti malati di diabete e debitamente avvertimenti dai loro amici a quattro zampe. 

Partendo da studi del genere, condotto però all’inizio su un numero ristretto di pazienti, i ricercatori hanno voluto ampliare lo studio che ha messo in evidenza che i  cani appositamente addestrati sono riusciti ad avvisare i loro padroni, malati di diabete di tipo I, nell’83% degli episodi di ipoglicemia. 

Si tratta di un quantitativo di zuccheri nel sangue troppo basso e molto pericoloso che può addirittura condurre alla morte nel caso in cui non si riesca ad intervenire tempestivamente. 

La ricerca condotta da Nicola Rooney, coordinatore dello studio su larga scala ha analizzato il comportamento di 27 cani addestrati a rilevare la glicemia dall’odore in concomitanza dell’impegno dei loro padroni per 6-12 settimane a sottoporsi a prelievi di sangue ogni volta che il cane dava l’allerta. 

Insomma il ruolo dei cani si è rivelato fondamentale per individuare libelli animali di zuccheri del sangue: i pazienti poi hanno agito di conseguenza in seguito all’avvertimento del cane, prendendo l’insulina o mangiando per mantenere lo zucchero al livello giusto. 

Avvertimenti che si sono rivelati fondamentali tanto più quanto era stretto il rapporto del cane con il suo umano: l’uso di questi cani appare in forte crescita ed è necessario procedere a un addestramento specifico e professionali per poter aiutare concretamente i pazienti, ma anche continuare la ricerca per capire l’efficacia delle azioni dei cani migliorando anche il loro intervento. 

 

I CANI DI SERVIZIO CHE FIUTANO IL DIABETE, COME AGISCONO 

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>