Sos animali del Viminale, la mail per segnalare maltrattamenti 

di Fabiana Commenta

 

È attiva dalla mattina di mercoledì, la casella di posta elettronica [email protected]: si tratta di una mail appositamente creata per raccogliere le segnalazioni di maltrattamenti di animali.

Cane accalappiato

L’iniziativa arriva in seguito al finanziamento di 1 milione di euro pervenuto e destinato alle regioni italiane per il potenziamento dei servizi che possano intercettare situazioni di illegalità, andando a scongiurare il rischio di possibili rischi per i nostri amici a quattro zampe.

Tutte le risorse previste vengono assegnate sulla base di piani di azione che avranno urta semestrale e che sono stati creati in stretto raccordo con gli enti e le amministrazioni che siano interessate: tutti i piani sono stati messi a punto dalle Prefetture dei capoluoghi di regione. 

In particolare l’Ansa riferisce che per la Puglia sono stati messi a disposizione 222.930 euro, per la Campania 145.223, per la Lombardia 119.745,  per il Lazio 101.911, per il Piemonte 98.089, per la Toscana 89.172, per l’Emilia Romagna 76.434, per le Marche 73.885, per la Sicilia 72.611.

Il milione di euro stanziato dal Viminale intende anche stanare canili e gattili irregolari in nove regioni italiane con maggiore concentrazione di ricoveri per gli amici a quattro zampe. Nella proposta è previsto anche il divieto di esercitare la professione per veterinari, addestratori o allevatori che nell’esercizio della loro attività compiono atti contro gli animali. Il fondo ad hoc “per la prevenzione e il contrasto del maltrattamento” offre la possibilità di effettuare in particolare controlli in diverse regioni italiane, Campania (114 strutture censite, tra canili sanitari e rifugi), Emilia Romagna (60), Lazio (80), Lombardia (94), Marche (58), Piemonte (77), Puglia (175), Sicilia (57), Toscana (70). Totale: 785 strutture.

E dopo l’appello del ministro Matteo Salvini e dell’amministrazione comunale, a Mineo proseguono le richieste e le donazioni per i più di cento cani rimasti nell’ormai ex Cara. 

 

RESTITUIRE IL CANE AL CANILE, PREVISTE SANZIONI?

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>