Tutela degli animali: la task force del ministero della salute compie un anno

di cinzia iannaccio 1

Non tutti lo sanno, ma presso il Ministero della Salute è attiva una vera e propria Task Force per combattere contro ogni forma di maltrattamento nei confronti degli animali. In questi giorni il gruppo di lavoro costituito da 10 esperti veterinari e personale amministrativo, ha compiuto un anno: è stata l’occasione per un primo bilancio delle attività realizzate in collaborazione con il nucleo dei Nas dei Carabinieri, le varie autorità competenti in materia, ma soprattutto le associazioni per la protezione dei diritti degli animali. Le leggi sulla tutela degli animali esistono, ma difficilmente vengono osservate.

L’obiettivo è stato (e lo sarà ancora di più nel futuro), quello di restituire una legalità effettiva al rapporto uomo-animale, nel rispetto di tutti. Per fare questo la task force  per la “Tutela degli animali d’affezione, la lotta al randagismo, ai maltrattamenti e ai canili-lager” (questo il suo nome), si è attivata in una organizzazione capillare di controllo su tutto il territorio nazionale, istituendo anche una casella di posta elettronica per raccogliere le segnalazioni dei cittadini più sensibili ed attenti: [email protected] . I risultati?

“Le mail  pervenute all’indirizzo della task force dal 1 Giugno 2010 al 31 maggio 2011 sono state circa 2.000 al mese” ha sottolineato la dottoressa Rosalba Matassa, che coordina la Task force.

In tutto sono stati seguiti attivamente 1000 casi di maltrattamenti, senza contare le numerose attività di monitoraggio, i sopralluoghi, gli interventi di emergenza, 45 ispezioni e 6 sequestri di canili-lager, nonché le 39 operazioni  in manifestazioni di equini con la sospensione di  4 di queste.  Un bilancio positivo dunque, a tal punto che in questi giorni per rafforzare il rapporto di fiducia con i cittadini è stato attivato anche un numero telefonico 06-59944035, dove è possibile segnalare eventuali situazioni di maltrattamento. Spargete la voce:  prevenire è sempre meglio , facciamo in modo che chi abbandona gli animali o li maltratta si senta sotto controllo!

[Fonte: Ministero salute]

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>