Sequestro degli animali del circo Martin per maltrattamento

di Tippi Commenta

elefanti

Provvedimento esemplare per il circo Martin, il cui titolare (Eusanio Martino) è indagato del reato di maltrattamento animale. A riferirlo è la LAV, a cui sono stati affidati gli animali che saranno trasferiti in strutture già individuate, idonee a garantire loro una vita dignitosa. Gli attivisti della Lega Anti Vivisezione hanno espresso soddisfazione per la decisione della Magistratura.

Gli animali del circo Martin vivevano in condizioni pietose già da diversi anni. Gli attivisti di LAV, infatti, si sono impegnati a raccogliere numerose testimonianze foto e videografiche dal 2008 fino ad oggi. Il circo era noto soprattutto per il numero del carretto, che vedeva protagonista un orso trainato da un cavallo, con in groppa una tigre… “spettacolo” assolutamente incompatibile con le esigenze etologiche degli animali. Nei vari filmati si potevano notare comportamenti stereotipati, sintomo di stress e gabbie minuscole prive di qualunque arricchimento ambientale. Preoccupante per la sicurezza pubblica anche l’assenza di protezioni idonee ad impedire il contatto tra i visitatori e alcuni degli animali.

Come ha affermato la LAV:

Ci domandiamo come sia possibile che il Circo sia stato certificato appena un anno e mezzo fa dalla prof.ssa Raffaella Cocco, veterinaria dell’Università di Sassari, in regola addirittura rispetto al benessere degli animali, e come nessuna Asl abbia mai rilevato alcun problema agli animali, nei controlli effettuati in occasione del rilascio dei permessi per l’attendamento. In Italia la carenza di centri di recupero specializzati in animali selvatici è un gap da superare per mezzo di una concreta politica di sostegno e di un’adeguata prevenzione che passa, in primo luogo, attraverso l’attesa Legge per la riconversione dei circhi in spettacoli senza animali.

Via| LAV; Photo Credit| Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>