Quattro gattini in un secchio persi e ritrovati (VIDEO)

di Redazione Commenta

Questa è la storia di una famigliola di gattini neonati ‘residenti’ in un secchio, di una separazione involontaria con la loro mamma, di uomini di buona volontà e cuore che li hanno fatti ricongiungere. Mamma gatta deve aver vissuto momenti di panico quando non ha trovato più i suoi quattro piccoli che lei stessa aveva messo in un secchio per proteggerli, abitando in un cantiere di una casa in costruzione a Naples in Florida. Senonché il secchio che ospitava i piccoli, a fine giornata è stato caricato su un camion da un operaio che ha percorso 45 chilometri per tornare a casa e solo scaricando il materiale da lavoro si è accorto che era abitato…

 

 

 

I quattro gattini hanno viaggiato nel secchio ignari di cosa stesse accadendo. Quando l’operaio, giunto a casa, ha scaricato dal camion il materiale da lavoro e si è accorto di loro, ha visto che erano troppo piccoli e necessitavano di speciali cure. Così ha pensato di portarli a un un rifugio, il Naples Cat Alliance, ma una volta lì il personale veterinario ha constatato che avendo pochi giorni di vita urgeva la presenza della mamma.

Era fondamentale riunire la famigliola. Qualcuno ha chiesto all’operaio se per caso sapesse dove fosse la mamma; e lui aveva visto la gatta al cantiere. Non c’era tempo da perdere. L’uomo ha ripercorso 45 chilometri con i volontari per tornare indietro fino alla casa in costruzione sapendo che la gatta di temperamento dolce, si sarebbe lasciata prendere. E così è stato!

Finché è arrivato il grande momento del ricongiungimento: non appena la mamma è stata portata nella stanza dove c’erano i piccoli, questi hanno cominciato a ‘strillare’ e lei dopo averli annusati ed essersi sincerata che sì erano proprio i suoi figli, gli si è stesa accanto e ha cominciato ad allattarli recuperando il tempo perso.

D’ora in poi, mentre al rifugio raccolgono i fondi per curarli al meglio in attesa d’adozione, niente più vita nei secchi anche se l’intento della mamma era solo di proteggere i suoi piccoli.

 

Fonte gofundme.com

Fonte video youtube.com

Photo credits facebook.com

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>