Piastrine basse cane, cause e cosa fare

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario su piastrine basse cane

“Circa 15 gg fa il ns cane, Geordie, un samoiedo maschio di 3 anni, ha avuto dei seri problemi gastrointestinali, con vomito e dirrea, in cui comparivano anche un po di sangue. Il quadro ematico è impazzito completamente: i globuli bianchi erano alti, comparivano globuli rossi nucleati, e piastrine basse. È stato ricoverato per 6 gg in una clinica, con terapia di antibiotico, cortisone, oltre alle flebo per idratazione e alimentazione. Oggi è a casa, i globuli bianchi sono regolari e anche i rossi. Le piastrine restano ancora basse, 5-6 per campo, come numero 70000. La vet dice che la conta per campo è più affidabile, e il minimo dovrebbe essere 7 per campo, come valore di riferimento. La causa scatenante che l’ha portato a ciò non la sappiamo, le ipotesi fatte sono o di una intossicazione da ingestione di sostanze tossiche o di un attacco virale. Ora Geordie sta bene mangia bene e con voglia, è reattivo con l’ambiente esterno (cani, gatti, umani, etc). Vorremmo avere una vs opinione sulla questione, e capire secondo voi per far risalire le piastrine cosa bisogna fare, in condizioni normali di alimentazione, come ora, che tempi ci sono per capire la regolarizzazione. Da considerare che assume ancora antibiotico, per almeno altri 10 gg previsti, e solo ieri è stato interrotto il cortisone. Ringrazio anticipatamente, per una sicura risposta.”

Piastrine basse cane, cause e cosa fare

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema Piastrine basse cane

 

Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

 

Gentile Sig. La valutazione del numero di piastrine lascia sempre qualche margine di dubbio. Il parametro più importante è , effettivamente, la conta manuale e quindi la stima sull’adeguatezza o meno del numero di piastrine. Il numero basso di piastrine può dipendere dalla causa che ha scatenato il problema (per es. alcuni virus o parassiti possono dare come sintomo una piastrinopenia), oppure essere una conseguenza dei sintomi presentati (perdita di piastrine per consumo ). Non conoscendo la causa è difficile dire quale sia delle due l’ipotesi più plausibile. Se il problema è solo la conseguenza dei sintomi le piastrine dovrebbero risalire in tempi brevi. Se invece sono una diretta conseguenza della causa della malattia se questa non è tata risolta il problema potrebbe persistere. Cordiale saluto Dott. Fabio Maria Aleandri
Medico Veterinario

 

 

Leggi anche:

Piastrine basse cane: cause, sintomi, valori della trombocitopenia …

 

 

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

Foto: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>