Come dove e perché cani e gatti prendono le pulci e come evitarle

di cinzia iannaccio Commenta

Come fanno i cani ed i gatti a prendere le pulci se non si avvicinano ad altri pet infestati neppure durante la quotidiana passeggiata? E’ vero che saltano da un animale all’altro? E che dire dei gatti che non escono di casa eppure talvolta si infestano anche loro? Ecco cosa occorre sapere su come, dove e perché Fido e Micio si prendono le pulci e come evitarle.

Come dove e perché cani e gatti prendono le pulci e come evitarle

La pulce salta, è vero, ma non come immaginiamo noi da un cane all’altro. O almeno non solo così. Più frequentemente le pulci attendono che passi l’ospite! In un giardino pubblico o privato o anche a casa di un conoscente o in un locale pubblico (dove comunque è passato un pelosetto infestato). Questi fastidiosi insetti infatti non passano tutta la loro vita sul mantello di un cane, ma solo per il nutrimento finalizzato alla riproduzione. Le uova, una volta deposte, cadono a terra, ovunque Fido si trovi. Ed è da lì che si schiudono in larve e poi diventano pulci adulte pronte a saltare sul primo cane che passa per ricominciare un nuovo ciclo vitale. Il loro ciclo vitale può concludersi anche in un paio di settimane. Se le uova sono cadute in casa, è facile immaginare come e perché eliminare le pulci dal cane e dall’ambiente domestico possa essere difficile.

E i gatti che non escono di casa? Se pur di rado, anche un micio indoor può venire a contatto con una pulce (e ne basta una !): uova o pulci adulte possono essere portate in casa anche da noi, magari attaccate alle scarpe. Oppure, poiché le pulci sentono la presenza di un ospite anche da molto lontano, possono avvicinarsi e saltare dalla porta di casa per raggiungere la vittima designata. Non sono eventi comuni, ma tali opzoni non vanno trascurate. Quando escono invece il contatto è facile, come per il cane.

Per evitare le pulci al cane e al gatto è importante usare un prodotto antiparassitario, meglio se efficace sia sugli insetti adulti che allo stadio larvale. Se il pet è già infestato, occorrerà bonificare anche tutto l’ambiente in cui vive (giardino o casa) per evitare una continua reinfestazione.

 

Leggi anche:

Mettere l’antiparassitario per pulci e zecche al cane in sicurezza

Antipulci cane, è pericoloso se lo lecca?

Pulci nel cane: il ciclo vitale

 

Foto: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>