Pensioni per i cani dei vip, dalla webcam ai letti

di Redazione Commenta

Clooney con massimo perlaVi siete mai chiesti dove finiscono i cani dei vip durante le riprese di un film o per le loro vacanze? In America c’è Dominique Pilla, definita “la signora dei dog sitter”, in Italia l’equivalente è la pensione romana di Massimo Perla che offre tutti i comfort agli amici a quattro zampe.

Ampi box aerati immersi in ampi spazi verdi dove i cani vengono lasciati liberi – ma sorvegliati – per giocare possono giocare in libertà e socializzare con gli altri ospiti della struttura.

Per chi non conoscesse Perla è un addestratore di animali per il cinema, tra gli ultimi film c’è “The American” con George Clooney, lo stesso George di cui vi abbiamo parlato alcuni giorni fa, la sua pensione è una delle preferite da Maria de Filippi che porta i suoi weimaraner.

Gli alloggi per animali di queste pensioni che potremmo definire luxury ricordano i villaggi turistici: bungalow per cani con zona notte e zona giorno con giardinetto privato, salottini dotati di divani, piscine, prati per sgranchirsi le zampe e lettini al posto delle cucce.

Queste strutture prevedono un periodo d’inserimento per far abituare gradualmente al nuovo ambiente l’amico peloso ed affrontare al meglio l’ansia da separazione. Così sono previsti box coibentati contro il caldo notturno e spazi esterni rigorosamente all’ombra, il padrone che lascia il cane deve portare il libretto sanitario per che siano stati effettuati tutte le vaccinazioni richieste e i trattamenti antiparassitari. Il lavoro per il maintainer della struttura si rivolge particolarmente alla cura dei prati la cui erba deve essere tagliata bassa per eliminare i temibili forasacchi, piccole spighe dannosissime ai cani e alla pulizia della struttura.

In Italia si contano 240 pensioni per cani, tra le più hi-tech ci sono Bao Miao Village a Cogliate (MB) e Villa Electra a San Donà di Piave (VE) che sono state dotate di webcam per controllare gli animali anche a distanza e vedere che vada tutto bene.

La scelta è sicuramente ampia, ma non è un motivo per lasciare il cane in casa in vacanza, nei prossimi giorni vedremo alcuni pacchetti vacanza che permettono di partire in compagnia di Fido, non c’è niente di male a programmare le vacanze in compagnia del proprio cane.

Fonte

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>