Letti fai da te per cani e gatti

di Redazione 5

letto gattoGli animali domestici, proprio come noi umani, amano un giaciglio morbido e confortevole per dormire. Soprattutto se il vostro cane o gatto sono molto anziani, un letto soffice li aiuterà a riposare le ossa e le articolazioni doloranti.

In commercio esistono numerose cucce, cuscini, casette e ceste, anche molto originali. Spesso, però, proprio perché sono particolari e molto graziose, i negozianti fanno lievitare il prezzo, sicuri che ci faremo incantare e cederemo alla tentazione di acquistarle.
A me è capitato varie volte di tornare a casa con cuscini a forma di gatto o di fiore che accoglie nella sua corolla il micio e ancora più bizzarri. Il problema è che, dopo qualche tempo, sono spesso da buttare: logori e ormai stinti a furia dei lavaggi. Ed è a quel punto che ci rendiamo conto di come sia stupido aver speso anche 50, 60 euro per un oggetto che non durerà molto a lungo tra le grinfie dei nostri pelosetti. Ecco perché magari sarebbe più utile ed economico riciclare vecchi cuscini, sedie, divani ormai inutilizzabili e scatole che abbiamo a casa e crearne dei comodi giacigli per i nostri animali domestici. Vediamo come dopo il salto.

  • Innanzitutto determinare quanto grande debba essere il letto, a misura del vostro animale domestico. Se avete un cane di taglia piccola anche un cuscino di una vecchia sedia potrà andar bene. Se avete un pastore tedesco allora sarà meglio procurarvi un vecchio materasso, ad esempio quello del lettino dei bambini ormai grandi o i mega-cuscini di un vecchio divano o di una poltrona. Un modo per capire quanto deve essere grande il letto del nostro amico a quattro zampe è osservare su quale dei nostri mobili ama dormire solitamente: sedie, divani, letto ecc
  • Trovate il posto della casa in cui deve essere posizionato il letto, in modo da verificare le misure giuste ed eventualmente ridurne le dimensioni, tagliando il materasso, con l’aiuto di un coltello affilato o di grosse forbici. Fate una prova, posizionando il letto nell’area scelta e verificando che non via dia fastidio e non vi sia d’intralcio quando passate in quel punto e che non ostacoli la chiusura di qualche porta o faccia inciampare qualcuno.
  • letto caneA questo punto abbiamo bisogno di foderare il nostro materasso: se non ha già una fodera, l’ideale è utilizzare una vecchia tenda per doccia: proteggerà il cuscino o il materasso dall’umidità, dai cattivi odori e da qualsiasi altro parassita che potrebbe annidarsi nel giaciglio.
  • Ora  posizioniamo un vecchio lenzuolo, o una coperta sopra il letto così foderato. Se abbiamo foderato con la tenda della doccia il letto, l’ideale è creare due strati con le coperte per evitare che l’animale sudi venendo a contatto con la plastica.
  • Posizionate un tappeto più grande delle dimensioni del letto sotto al materasso.
  • Ed ecco finalmente il momento tanto atteso: mostrate al vostro cane o gatto il suo nuovo letto. Non stupitevi se non ci familiarizza subito. Ci vorrà qualche giorno prima che si abitui a dormirci sopra, a volte addirittura settimane. Il mio cane ha impiegato qualche giorno però, da allora, non vuole più abbandonarlo.

Le lenzuola e le coperte vanno lavate spesso, almeno una volta a settimana, per tenere sotto controllo il rischio di pulci e zecche. Il cuscino invece deve essere lavato con uno spray rinfrescante apposito per i tessuti. Di tanto in tanto spruzzate il cuscino con una bomboletta spray antipulci. Se il rivestimento dovesse lacerarsi costruite un altro giaciglio, se il cane o il gatto si accorgono che il materasso perde i pezzi cominceranno a masticarli e a tirare fuori tutto il resto: disastro!
Siete pronti? All’opera!

Commenta!

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>