La passeggiata quotidiana del cane

di Redazione 5

cani06

Il movimento quotidiano per un cane è fondamentale, non solo per mantenerlo in forma, ma anche per rendere il suo carattere più docile e abituarlo al contatto con i suoi simili. A livello fisico, invece, una passeggiata di almeno 45 minuti al giorno previene l’obesità, rafforza il sistema cardiovascolare, stimola la digestione e aiuta a mantenere saldi i muscoli e le ossa. E’ in questi momenti, tra l’altro, che si instaura il rapporto più stretto tra padrone e animale e il nostro amico a quattro zampe impara a lasciarsi condurre e a capire chi è il vero “Capobranco”.

Quasi tutti i cani, se non hanno subito grossi traumi o se sono abituati a stare all’aria aperta, adorano uscire fuori e attendono un segnale che possa far capir loro che è arrivato il momento di correre liberi o semplicemente di sgranchirsi le zampe. E’ dura restare tutto il giorno in casa senza potersi muovere liberamente e l’ora della passeggiata è certamente per lui, la più felice nell’arco delle dodici ore. Mentre si cammina, però, non bisogna mai dimenticare di controllare se ha sete o se sta sudando troppo, per evitare che si stanchi e si disidrati. I primi segni di uno sforzo eccessivo sono il respiro affannoso e l’andatura discontinua e, peggio, la voglia di non muoversi proprio più. A seconda delle razze, a volte, è meglio chiedere al veterinario se si può permettere al cane di affaticarsi.

Quando si rientra a casa, poi, non bisogna dimenticare di controllare che fra i polpastrelli non abbia dei sassolini che potrebbero arrecare disturbi o, peggio, del vetro. Nel frattempo, date una occhiata pure alle eventuali ferite e se ne trovate qualcuna lavatela con acqua tiepida e sapone e disinfettate con acqua ed estratto di echinacea. Per una veloce guarigione, applicate poi un gel alla calendula.

foto di: newstech

Commenta!

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>