Jack Russel Terrier, il cane matto che adora la terra

di Claudia 9

Jack Russel (1)

Il Jack Russel Terrier prende il nome dal reverendo John Russel, che all’inizio del XIX secolo selezionò in Inghilterra, nel Devonshire, questo bellissimo Terrier per la caccia alla volpe. Ormai abbiamo tutti notato che la religione, la caccia e i cani da caccia sono tre elementi che in passato era ben correlati tra loro, facciamo l’esempio del cane di Sant’Umberto, il Bloodhound, selezionato sempre grazie a un monaco appassionato di caccia.

Il reverendo Russel ha dato vita a un cane molto determinato e di umore variabile, un cane da caccia testardo e aggressivo, indipendente e con un’innata capacità di cacciarsi nei guai. Chi possiede un Jack Russel sicuramente avrà pareri diversi sul cane e sul suo carattere, ma per quanto riguarda quelle caratteristiche di razza che non possono essere cancellate probabilmente tutti padroni concorderanno sul fatto che questo cane è aggressivo, con i cani della sua stessa razza e anche con tutti gli altri, è un abile cacciatore ed è un cane che possiede davvero un gran senso dell’umorismo.

La razza pare che possegga ancora adesso la natura di “cacciatore autonomo”. Il reverendo Russel fece in modo che i suoi cani, che cacciavano in muta, si concentrassero su questa loro attività con una dedizione totale e incondizionata. Andavano e non tornavano mai a mani vuote. La leggenda racconta che addirittura gli antenati del Jack Russell quando partecipavano alla caccia alla volpe venivano portati dagli stallieri a cavallo per buona parte del percorso, altrimenti si sarebbero scorticati le zampe per la lunga corsa alla ricerca della preda.

Il Jack Russell, se individua la tana di uno scoiattolo di terra, si infila in quella tana e resta lì in attesa anche per giorni, chi di voi ha un giardino e vive in zone di campagna o dove girano piccoli animaletti avrà il suo bel da fare se prende un Jack Russell! E non solo per ciò che riguarda la caccia. Il cane, paragonato a un personaggio, è stato per lungo tempo descritto come “il matto”, un folletto, un giullare di corte. E’ un cane impertinente, che si sente, proprio come il matto, il folletto e il giullare, prende in giro chi gli sta sopra, in un modo divertente e burlesco, ma che tende a ridicolizzare l’oggetto dello scherzo!

Il Jack Russell Terrier non è stato riconosciuto dal Kennel Club fino al 2000, e ci sono state anche alcune pressioni perchè venisse fatto! Gli standard di razza sono quindi molto freschi. L’altezza va dai 25 ai 37 centimetri, mentre il peso non viene specificato. E’ un cane dalla struttura corporea perfettamente proporzionata. Gli occhi sono scuri, con un’espressione così vivace e allegra che spesso lo hanno reso protagonista di spot e film. Le orecchie sono ricadenti, portate larghe e all’ingiù; la coda è portata alta. Esistono tre varietà di mantello per questa razza: Jack Russell Terrier a pelo liscio, semiruvido e ruvido. Perde moltissimo pelo, e la varietà a pelo liscio ne perde molto di più. Il colore è bianco, oppure bianco con macchie nere o marroni.

Abbiamo detto che l’aggressività è una caratteristica notevole, che molti attribuiscono al suo allevamento prettamente volto alla caccia. Altri invece sostengono che questo cane abbia semplicemente una doppia personalità, un momento è dolcissimo e un momento dopo è un mostro!  I Jack Russell inseguono galline, gatti, roditori e cani, e soprattutto altri Jack Russell, infatti anche in allevamento non vanno mai lasciati da soli se sono tutti insieme, potrebbero iniziare ad azzannarsi e farsi male. Tutto questo non significa che questo cane è cattivo, ma solo che è molto agitato e che va preso così com’è, senza pensare di ritrovarsi in casa un dolce cucciolino. Infatti forse la cosa veramente fondamentale è che questo cane non è adatto a tutti, è un ottimo compagno, coraggioso, vivace, festoso, anche ubbidiente (non poteva essere un così abile cacciatore altrimenti), ma richiede una compagnia umana molto energica, che riesca a stargli dietro.

Bisogna abituarsi ed essere disposti ad accettare la loro imprevedibilità e irascibilità, in fondo sono dei cani bellissimi, ma con la vocazione da folletti! E in più, sappiate sempre, che se lascerete il cancello di casa aperto il vostro Jack Russell se ne andrà in giro, e sicuramente si metterà nei guai!

[Photo Credits: thewebch]

Commenta!

Commenti (9)

  1. aggressivo? di tanti siti e libri che ho consultato questo è il primo e unico che descrive il Jack Russell come aggressivo, la maggior parte scrive che è un cane che NON deve esser assolutamente aggressivo. vivace giocoso CARATTERIALE, ma mai aggressivo, anzi spesso lo danno molto indicato per i bambini (citando sempre si intende)

  2. Agressivo? Ma quando mai! E’ un’amore di cane. Sempre vivace e felice, sempre pronta a giocare e per questo e’ indispensabile nella famiglia con i bimbi! sempre pronta a correre.
    E’ VERO IL FATTO CHE NON E’ UN CANE FACILE. HA BISOGNO DI SENTIRE LA MANO DURA DEL PADRONE. ALTRIMENTI FA QUELLO CHE LE VIENE IN TESTA. QUINDI SI DEVE ESSERE DURI E FERMI ADDESTRANDOLA.
    Questo tesoro sta con noi dal mese di ottobre e fra una settimana compie un anno. Mi la porto con se’ dappertutto in macchina, in citta’ o in campagna. Lei non vuole rimanere da sola in casa ed e’ felice a venire con noi. Si accuccia tra me ed il volante e dorme fino a quando arriviamo, mai da fastidio. Fa festa saltando e cercando di leccare la faccia di tutti i nostri amici che vengono a trovarci a casa nostra. Non scordatevi di correggerli nelle loro monellerie e’ sarete felici con loro!!!

  3. Volete vedere la foto di mia figlia di due anmo?
    Bravo quattro zampe! È un cane che va tenuto sotto controllo e chi ha bambini molto piccoli stia molto attento ad affidare i figli agli animali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>