In Romania passata la legge “ammazza cani”

di Redazione 2

La Romania è diventata tristemente famosa per il massacro dei cani randagi, sterminati e torturati a colpi di forcone, picchiati a morte, avvelenati, o lasciati morire di fame, e a nulla sono valse le suppliche arrivate da ogni angolo del mondo dalle associazioni animaliste, dai cittadini e dalle cariche istituzionali.

Essere un randagio in Romania, è una condanna a morte e dopo l’approvazione della “legge ammazza cani”, che consentirà ai comitati locali di decidere se e come eliminare i loro cani, la situazione è destinata a peggiorare. A darne notizia è stata Sara Turetta, responsabile dell’associazione Save The Dogs And Other Animals, che da anni combatte sul territorio rumeno per salvare la vita di queste povere creature.

E’ vergognoso, ma la proposta di legge del governo Basescu, infatti, è passata con 168 voti a favore, 11 contrari e 4 astensioni. Oltre al presidente Basescu, responsabile dell’eccidio di migliaia di randagi quando era sindaco di Bucarest, la proposta era sostenuta dal ministro del turismo Elena Udrea, famosa per l’attitudine violenta nei confronti degli animali.

Chi ama i cani non può restare impassibile di fronte ad una simile crudeltà, sterminare i randagi per arginare il fenomeno del sovraffollamento non è una soluzione, ma considerato il terrorismo psicologico e la pressione esercitata da anni sulla mente del popolo rumeno, è difficile immaginare che qualcuno si opponga.

Dal 2001 al 2007 sono stati soppressi migliaia di cani e nei modi peggiori, chi ha visto le foto difficilmente può dimenticare, spendendo 14 milioni di euro, eppure la presenza dei randagi sulle strade non è cambiata. Adesso, l’unica speranza è riposta nell’Unione Europea, che non può esimersi dalla responsabilità di tutelare questi animali come fa con quelli destinati alla sperimentazione o a finire sui piatti dei ristoranti cinesi. E’ una speranza, certo, ma purtroppo non è qualcosa sui cui poter contare, anche perché ci vorrebbero comunque anni per risolvere il problema.

Foto Credit: ThinkStock

Commenta!

Commenti (2)

  1. Bastardi senza cuore!!!!! VERGOGNA!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>