Hunter, il dottore a quattro zampe dei piccoli malati (VIDEO)

di Redazione Commenta

Al Children’s Mercy Hospital di Kansas City (Usa), Hunter è conosciuto e amato da tutti. E come non potrebbe visto il ruolo speciale che ha? E’ un medico certo, ma un medico unico al mondo che si occupa dei bambini ammalati e che per strappargli un sorriso, a differenza dei dottori a due zampe, non esita a saltare sul letto dei piccoli ricoverati e farsi accarezzare la pancia. Hunter, se non si fosse capito è uno straordinario golden retriever di due anni.

 

 

Quando Hunter, golden retriever di due anni entra in una stanza del Children’s Mercy Hospital di Kansas city dove è ricoverato un piccolo paziente, magicamente tutto cambia: la malattia scompare e c’è posto solo per sorrisi e benessere. Questo speciale dottore a quattro zampe si dedica a pazienti davvero malati: bambini ricoverati nei reparti di oncologia, ematologia, che devono vedersela con interventi chirurgici, l’isolamento, la chemioterpia, lunghi periodi di degenza.

Hunter arriva scodinzolando con gli occhi lucidi e amorevoli, e in un istante tutto cambia! Salta delicatamente sul letto del piccolo ricoverato e gli dona pace, benessere, gioco, spensieratezza. Hunter lavora in quest’ospedale dalla scorsa estate quando è stato avviato un programma di pet therapy a tempo pieno per i bambini ricoverati. Con lui c’è un altro golden retriever, Hope: tutti e due sono stati addestrati fin da cuccioli a svolgere questa missione.

Ogni giorno, proprio come pendolari, Hunter e Hope che vivono con i loro gestori viaggiano per svolgere il servizio. Dottori e genitori ne riconoscono il valore: questi medici a quattro zampe riducono lo stress e rasserenano l’animo dei bambini. Inoltre, sentono gli stati d’animo e appena c’è qualcuno triste, anche un familiare, lo vanno a consolare.

Quando un bambino arriva in ospedale, mancano i suoi giocattoli, i suoi fratelli e sorelle, i suoi cani e gatti”, ha detto Maxine Hetherington, oncologo ed ematologo al Mercy – Avere Hunter qui ha fatto sentire i bambini un po’ più come a casa. Ha un effetto calmante sul bambino spaventato, ed è fondamentale.

 

Fonte kansascity.com

Fonte video e immagine youtube.com

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>