Dott. Fido aiuta in casi di autismo e narcolessia

di Redazione 2

cane dottoreFin dai tempi primordiali l’uomo si è alleato con i cani per andare a caccia, poi con il corso degli anni il rapporto è evoluto trasformando il quadrupede come  guardiano del gregge, “antifurto”, bagnino o, come vedremo oggi, come “medico”. Un medico capace di aiutare in casi di autismo e narcolessia.

Abbiamo più volte parlato ai nostri lettori riguardo la pet therapy, che coinvolge gli animali, non solo cani, in attività che vanno a migliorare la salute dell’uomo; ad avvalorare la tesi arrivano nuovi studi che fanno emergere che Fido aiuta a ridurre lo stress nelle famiglie con bambini autistici e svolge la funzione di “guardiano” con le persone narcolettiche. A spiegarne i dettagli è la Bbc.

La Reale società di medicina del Regno Unito utilizza gli “alert dog“, in italiano potremmo definirli cani guardiani, per aiutare le persone narcolettiche. Il primo cane dottore è stato affiancato ad una giovane ragazza. «Siamo ancora all’inizio – spiega Claire Guest, capo esecutivo dei Medical Detection Dogs – ma nutriamo grandi speranze. Se avrà successo, questo cane potrebbe cambiare la vita di questa ragazza».

Inoltre un ente di ricerca benefico sta usando l’apporto dei cani per rilevare i tumori alla prostata e alla vescica, mentre ricercatori dell’università di Lincoln, confrontando 20 famiglie con Fido in casa e 20 senza, hanno constatato che la presenza di un cane riduce lo stress dei genitori di bambini autustici, migliorando la comunicazione e le relazioni familiari.

La funzione del cane è quella di rendere migliore il comportamento del bambino autistico e lo aiutano a sviluppare un linguaggio e una routine. Il bambino tende ad imitare il cane superando dei limiti, ad esempio ad uscire di casa, mangiare cibi diversi e prendersi cura di se stesso con l’igiene. «Il bambino pensa – spiegano i ricercatori – che se lo può fare il cane, può farlo anche lui».

Avere un cane comporta anche sacrifici, non lo possiamo negare, però che ci siano casi difficili in casa o meno Fido ti cambia la vita, e a voi che miglioramenti ha portato la presenza di un cane a casa?

Fonte

Commenta!

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>