Giostra dell’Orso di Pistoia, le proteste dell’ENPA per i cavalli

di Fabiana Commenta

SI è conclusa l’edizione 2019 della storica  Giostra dell’Orso, la sfida equestre tra i dodici cavalieri di Leon D’Oro, Drago, Cervo Bianco e Grifone che si tiene ogni anno nella città di Pistoia in occasione dei festeggiamenti del santo patrono della città, San Jacopo.

GIOSTRA DELL'ORSO, animali, cavalli, Sant'Antonio Abate

L’edizione 2019 ha visto la vittoria del Leon D’Oro, rione di Porta San Marco, ma le polemiche non si placano affatto anche a distanza di qualche giorno. 

Le proteste dell’ENPA

Stupore, sconcerto, indignazione. A parte considerazioni di natura generale circa l’evidente inopportunità di sovvenzionare manifestazioni che prevedono lo sfruttamento di animali in questo caso a rendere ancora più inquietante l”aiutino’ del ministero è la storia recente del Palio di Pistoia. 

Queste le parole che Ente nazionale protezione animali (Enpa) ha continuato a indirizzare nei confronti della Giostra, ma soprattutto del  ministero per i Beni e le attività culturali (Mibac) reo di aver finanziato con ben 50mila euro la Giostra dell’Orso di Pistoia. 

I cavalli morti nel corso degli anni 

L’ENPA snocciola rapidamente le cifre ricordando che la manifestazione toscana nel corso degli anni che vanno dal 1980 al 2014 ha causato la morte di ben 14 cavalli. 

Al riguardo ci piacerebbe sapere cosa ne pensa il ministro Alberto Bonisoli, il quale, più o meno convintamente, si sta molto spendendo per la riforma del circo senza animali. Ci sembra molto contraddittorio sostenere da un lato la necessità di emancipare gli animali dai circhi, dall’altro supportare economicamente una manifestazione macchiata dal sangue di così tanti cavalli. Evidentemente, al ministro sfugge una banale constatazione: tra circhi e palii cambia la forma ma non la sostanza dello sfruttamento. 

Riporta in una nota ENPA. Tace il Ministero anche se dal canto proprio gli organizzatori esultano per lo svolgimento dell’evento ricordando anche quest’anno “il piano organizzativo per realizzare l’evento e la sicurezza di cavalli e cavalieri sono stati i due importanti obiettivi raggiunti”.  

GIOSTRA CAVALLERESCA DI SULMONA, PIU’ TUTELE PER GLI ANIMALI 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>