Il gatto Bombay, caratteristiche e comportamento

di Redazione Commenta

bombay

Il Bombay è un gatto nato dall’incrocio tra il gatto americano a pelo corto e il Burmese; è una razza ottenuta per la prima volta in India, ma a causa della sua somiglianza con il leopardo nero dell’India, ha preso il nome della città di Bombay.

Il gatto Bombay possiede un corpo allungato di taglia media, flessuoso e dall’aspetto massiccio, con zampe sottile e robuste; gli esemplari maschi sono molto più grandi rispetto alle femmine. Questi gatti hanno una coda di lunghezza media che agitano molto frequentemente. Per consistenza il pelo ricorda il raso, è molto corto e aderente alla pelle, ed possiede un colore chiaro alla nascita, che tende a scurirsi via via che raggiunge la maturità sessuale.

Il gatto Bombay è molto intelligente, attento e affettuoso; è il classico gatto da compagnia che può vivere tutta la vita in casa senza mai uscirne. Ama molto vivere in appartamento e  si affeziona a tutti i membri della famiglia, ma esige il massimo rispetto e odia i rumori troppo forti. Le cure da riservare a questo gatto sono veramente minime: bastano leggere spazzolate al mantello e una dieta a base di carne.

Commenta!

Offerte e promozioni pet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONTINUA A LEGGERE