Gatti e alimentazione casalinga, come gestirla correttamente

di Fabiana Commenta

 

Predatore e felino nato il gatto, è un animale carnivoro di natura le cui doti spesso e volentieri non vengono neppure messe in evidenza a causa della sua vita domestica.

Per cominciare ad aiutare i nostro amici pelosi è meglio cominciare proprio dalla loro salute partendo dalla loro dieta. 

gatto cibo

Il gatto è per sua natura un animale carnivoro e dobbiamo prestare attenzione alla composizione del suo pasto che deve essere ripartito in 45% di proteine, 45% di grassi, il restante 10% di carboidrati e verdure. 

Se optate per un menu casalingo e bene sapere il pasto deve essere  bilanciato.

È molto facile ricorrere pertanto a croccantini e scatolette, ma se decidete di optare per un’alimentazione casalinga, allora dovrete essere particolarmente accorti. 

Gestire la qualità e la quantità delle materie prime potrebbe essere difficoltoso per poter offrire al micio un pasto bilanciato come quantità e sostanza nutritive. 

Alimentazione casalinga, i consigli

Scegliere materie prime di buona qualità

Ricordate che i gatti non mangiano i vostri avanzi, ma al contrario dovrete scegliere solo ingredienti sani e nutrienti. Sono perfetti ad esempio pollo (ma anche tacchino o volatili), manzo, maiale, coniglio, pesce o fegato, particolarmente ricco di vitamina A, che i mici non sono in grado di produrre in modo autonomo. Fondamentale è comunque variare gli alimenti, ma scegliendo sempre tagli magri e non di scarto che sono ricchi di cartilagine, ma ben poco nutrienti.

La cottura

La carne va bollita o cotta alla piastra e senza aggiungere grassi di alcun genere. 

Potrete anche abbinarla alla pasta al riso stracotto per facilitare la digestione del micio e poi aggiungere delle verdure lesse come carote o zucchine frullate insieme al resto del piatto. 

Attenzione a lische e ossicini

Se preparate il pesce accertatevi di avvertirlo tutte le lische molto pericolose soprattutto se il gatto è affamato e presta poca attenzione a quello che mangia. 

Lo stesso discorso vale per gli ossicini di pollo. 

I cibi da evitare 

Ci sono poi una serie di cibi assolutamente vietati al gatto. 

Eccoli qui: 

Cioccolato

Cipolle

Aglio

Uva

Uvetta

Albume crudo

Pomodori

Ricordate anche che il gatto necessita di acqua compresa tra il 10 ed il 30% del peso del cibo casalingo e carboidrati pari al 10% della loro alimentazione. 

RICETTE PER GATTI, LA CREMA DI GAMBERETTI

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>