Facebook: perchè ci sono gli animali sulla foto del profilo

di Redazione 1

Qualche tempo fa su Facebook ci fu una campagna contro gli abusi sui bambini che prevedeva la sostituzione della foto del proprio profilo con quella del cartone animato preferito; adesso è la volta di una nuova campagna, analoga per modalità che ha come protagonisti gli animali e i loro diritti.

“Metti un animale sul profilo di Facebook” è infatti il nome della nuova campagna Facebook basata sulle immagini del proprio profilo, ed è interamente a sostegno dei diritti degli animali; da qualche giorno infatti, gli utenti del social network più diffuso in Italia stanno sostituendo la foto del profilo con quella di un animale, soprattutto con quella del proprio animale domestico.

L’obiettivo di questa campagna è non vedere immagini umane su Facebook fino al 28 febbraio e lanciare, così, un grido forte e chiaro contro gli abusi sugli animali

Sulle bacheche degli aderenti all’iniziativa si legge, infatti, il seguente messaggio:

Modifica l’immagine del tuo profilo e metti la foto del tuo animale domestico o animale che vuoi… l’idea è non vedere immagini umane in Facebook  fino al 28 febbraio per collaborare con la campagna contro gli abusi sugli animali. Se sei contro il maltrattamento degli animali, copia e incolla questo messaggio nella tua bacheca!

Niente si sa dei promotori di questa iniziativa, anche perché il 28 febbraio non coincide con nessuna iniziativa contro gli abusi sugli animali, ma poco conta: l’importante è unirsi a favore dei diritti degli animali e Facebook può rivelarsi un ottimo mezzo.

Sempre più spesso, infatti i social network, e Facebook in primis, si sono rivelati i mezzi perfetti per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche più disparate, non ultime quelle legate agli animali, basti pensare a quanti gruppi sono sorti contro gli abbandoni degli animali e in favore delle adozioni dei cani randagi.

Chissà se la campagna “Metti un animale sul profilo di Facebook” riuscirà a bissare il successo di quella contro gli abusi sui minori; intanto io propongo di metterla la foto del proprio pet sul profilo, se non altro tutti potranno ammirarne la bellezza e la dolcezza.

 

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>