Diarrea nel furetto: ecco le cause

di Giulia Commenta

Diarrea

Chi possiede un furetto sa che spesso questo animale domestico soffre di diarrea, a causa del suo tratto intestinale piuttosto corto che lo rende per l’appunto esposto maggiormente a questa tipologia di infezione. Ma vi sono delle cause molteplici che possono portare la diarrea nel furetto, oggi ci occuperemo di analizzare le maggiori.

Tra i principali responsabili della diarrea vi sono i virus intestinali, o rotavirus,  che si manifestano soprattutto nei cuccioli di poche settimane: importante agire tempestivamente perchè nei cuccioli il rischio di morte è altissima. Tra le altre cause di diarrea vi è anche l’assunzione di carne cruda: in questo caso la sintomatologia comprende abbattimento, febbre, congiuntivite e diarrea emorragica:  occorrerà curare la salmonella con i farmaci adeguati che vi indicherà il veterinario. La diagnosi si basa sull’esame batteriologico delle feci.

I parassiti che possono infestare i furetti vanno tenuti sotto controllo: si tratta in questo caso di vermi tondi che possono infestare lo stomaco del pet, e che possono facilmente essere individuati grazie all’ispezione e all’analisi delle feci. Il veterinario vi saprà poi consigliare i vermifughi adatti al caso specifico: la terapia è abbastanza semplice e consiste nella somministrazione degli stessi prodotti che si impiegano nel gatto. Anche la coccidiosi nei giovani furetti può causare una grave diarrea, talvolta emorragica, e in alcuni casi prolasso del retto.

L’alimentazione del furetto assume una grande importanza, soprattutto per evitare il verificarsi di malattie ed infezioni come appunto al diarrea: alimenti inadatti quali latte e gelati, o ricchi di fibra, o di scarso valore nutritivo, basati sulle proteine vegetali difficili da digerire per il furetto, possono avere delle conseguenze a livello intestinale. Infine si segnala come anche lo stress sia da tenere sotto controllo: i furetti sviluppano molto facilmente diarrea in seguito a eventi stressanti come l’introduzione di nuovi furetti, un cambio nell’ambiente o altre novità che li destabilizzano.

Fonte

Foto credits: Thickstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>