Cane e gatto, consigli per una convivenza pacifica

di Paola P. 3

A differenza del luogo comune che dipinge cani e gatti come acerrimi nemici, chi possiede entrambi, e dalle foto che ci inviano i nostri lettori, so che sono in tanti, sa bene che possono nascere delle grandi amicizie, a patto però che si rispettino gli spazi vitali di ogni animale di casa, una misura preventiva di eventuali disagi e zuffe che noi proprietari possiamo e dobbiamo garantire. Come farlo dipende dal carattere e dalla storia di ogni singolo animale. Ci sono, purtroppo, anche gatti che hanno avuto dei traumi molto spiacevoli, quando erano piccoli, legati ai cani ed ora associano anche il cucciolo più docile al danno subito in passato.

I fronti su cui possiamo agire se vogliamo far convivere pacificamente cane e gatto sono tanti. Ad esempio, se già sappiamo che vogliamo adottare sia un micio che un cagnolino, sarebbe davvero la situazione ideale prenderli entrambi da piccoli e farli crescere insieme, in quell’età in cui ancora l’esperienza del gatto non gli suggerisce di stare alla larga ed il cane è giocoso e tenero, attratto dai cuccioli anche di altre specie, ad ogni modo ricordate sempre di tenerne sotto controllo l’irruenza e che non giochi troppo duro con il micino.

L’altro fattore importante è rappresentato dallo spazio. Sia il cane che il gatto devono avere la loro area privata, specie il micio. Il gatto ama stare in alto, dove il cane non arriva, e a volte starsene solo quando il cane diventa troppo insistente e fa pressioni per giocare, diventa un’esigenza vitale che, se non soddisfatta, può portare stress e disturbi urinari in reazione al disagio.

Altra cosa da ricordare è che gatti e cani si azzuffano principalmente per due ragioni: il cibo e le nostre attenzioni. Ognuno in casa deve avere la sua ciotola, abituateli a mangiare in orari ed in posti diversi e se possibile separateli al momento della pappa. Se notate insofferenza del cane mentre accarezzate il micio rassicuratelo alternando le coccole un po’ all’uno un po’ all’altro.

Commenta!

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>