In un video, la pazienza del signor cane Pastore Tedesco, esempio per gli esseri umani

di cinzia iannaccio Commenta

Ma chi lo ha detto che cani e gatti insieme non possono stare? Questo video è una chiara dimostrazione che la realtà è un’altra. Già in altre occasioni abbiamo anche parlato di consigli per la pacifica convivenza dei cani e dei gatti e le vostre testimonianze quotidiane su questo sito e la nostra pagina di facebook ci dimostrano che effettivamente cani, gatti ed altri animali domestici possono tranquillamente crescere insieme e convivere. In realtà, questo filmato di 4 minuti di “torture” da parte di un micio al signor cane Pastore Tedesco però ci spinge anche ad altre considerazioni.

Anche i cagnoloni più grandi, spesso usati per fare la guardia, non sono necessariamente aggressivi, neppure contro i gatti fastidiosi. E questi sanno come comportarsi: sono furbi, non cacciano gli artigli se vogliono giocare, sanno che un graffio potrebbe provocare una reazione sgradevole di difesa. Il tutto, se ci pensate riporta la mente ai bambini piccoli, che ignari delle possibili reazioni degli animali, giocano tirando i baffi, la coda o il pelo degli amici a quattro zampe, quando addirittura non ci salgono sopra a cavallo. Il cane o il gatto raramente reagiscono con violenza, sanno che il cucciolo d’uomo vuole giocare! A differenza del gatto del video però i bambini non conoscono il limite del gioco e dunque è importante tenerli sotto controllo, affinché non facciano male al cane o al gatto e questi arrivi a girarsi in modo errato.

Ma riflettiamo ancora. Noi avremmo tale pazienza? Ancora una volta ci danno un esempio di pacifica convivenza: il micio insiste ed il cane sopporta anche se vorrebbe fare un bel pisolino. Pensate agli esseri umani in un contesto similare….che so, moglie che vuole uscire e marito che vuole dormire? Ma torniamo ai protagonisti. Sicuramente sono cresciuti insieme, si conoscono da tempo e ciò dimostra che le “diversità” non esistono se ci si abitua da subito al “diverso da noi”, altro concetto facilmente assimilabile al mondo dell’infanzia, da tenere presente.

Osservare gli animali significa riscoprire il senso vero delle cose: l’istinto non è solo quello della sopravvivenza che corrisponde al più forte che mangia il più piccolo, è anche quello di godere insieme del gioco e della simpatia reciproca. Il cane usa i denti per fare i grattini sulla pancia al gatto!

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>