Come abituare il cane a fare i bisogni fuori

di Redazione 1

Come abituare cane fare bisogni fuori

Quando il cane è ancora un cucciolo è facile che non riesca a controllare lo stimolo di evacuare, ma questo non ci autorizza a rimproverarlo o a strofinargli il muso sulle feci o sull’urina. Questo, è senza dubbio il metodo peggiore per insegnarli a fare i suoi bisogni fuori casa, anzi, c’è il rischio che si spaventi e la paura, che che se ne dica, non è di certo amica dell’apprendimento.

Per abituare un cane a non sporcare in casa e correggere eventuali errori, che naturalmente faranno da contrappunto al periodo di addestramento, non è necessario basarsi su punizioni. Questa linea di condotta, infatti, raramente porta a risultati apprezzabili, il più delle volte non funziona e si rischia di ritardare il processo di apprendimento. La cosa migliore è abbinare alla stretta sorveglianza e un continuo rinforzo positivo.

E’ fondamentale armarsi di tanta pazienza e iniziare ad osservare delle semplici regole, in primis portare spesso il cane fuori, il cucciolo di 6-8 settimane almeno ogni 3 ore, mentre i cuccioli più grandicelli possono aspettare un po’ di più tra un’uscita e l’altra.

Per andare sul sicuro, è bene portare il cane fuori appena svegli al mattino, dopo i pasti, dopo aver giocato un po’ o esser lasciati soli, e subito prima di andare a dormire. Lo schema dei pasti, in questo senso, riveste un ruolo importantissimo, anche perché la maggior parte dei cuccioli fa i propri bisogni dopo un’ora dal pasto.

E’ buona regola organizzare i pasti suddividendoli in 2-3 porzioni al giorno. Se si è costretti a lasciare il cane, meglio evitare di dargli un pasto troppo abbondante, e il pasto serale deve essere consumato diverse ore prima che vada a dormire, in modo da non avere problemi a portarlo fuori dopo mangiato.  Pianificando l’orario dei pasti e i momenti in cui esce per fare i suoi bisognini, si instillerà al proprio amico a 4 zampe uno schema costante per l’evacuazione. Altrettanto utile, per abituare il cane a fare i bisogni fuori casa, è portarlo frequentemente nello stesso posto, e lodarlo con entusiasmo quando ci riesce, occasionalmente dandogli una ricompensa dopo che avrà finito.

Photo Credits|ThinkStock

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>