I cani che vivono meglio al freddo, seconda parte

di Redazione 1

Continuiamo, in questo gelido gennaio, la nostra carrellata di cani che si adattano meglio alle rigide temperature invernali, ripartendo dal cagnolone che vedete in homepage, il San Bernardo. Nessun altro cane è stato così fortemente legato ad un barile di whisky. Compagno dei monaci, il San Bernardo ha salvato molte persone che si erano smarrite o ferite nel gelo sferzante delle Alpi svizzere. E ancora:

  • Greater Swiss Mountain, il Grande Bovaro svizzero. Questa razza è stata sviluppata in Svizzera come cane da lavoro.  Utilizzato come animale da guardia e per guidare le mandrie,  il Grande Bovaro svizzero gode l’aria aperta  e vive bene al freddo.
  • Bovaro bernese. Come lo svizzero, il bernese è forte e possente e si adatta bene a vivere fuori casa, in climi freddi.


  • Cane da montagna dei Pirenei. E’ quello che si dice un vero cane pastore, ha accompagnato molti allevatori di pecore ed era un bene prezioso quando le pecore avevano bisogno di protezione e direzione. Un grande cane da guardia, il suo mantello spesso lo porta a preferire le parti più fredde del mondo.

  • Alaskan Malamute. Allevato per tirare le slitte su terreni glaciali, l’Alaskan Malamute è adatto alla vita all’aria aperta, anche se non nei climi caldi. Il suo mantello pesante è infatti strutturato per sopportare climi freddi.

  • Bearded Collie. Il collie barbuto non è molto popolare ma ha la sua schiera di ammiratori, nasce come cane da gregge in Scozia. Razza resistente alle intemperie, ha un mantello pesante che gli consente di far fronte a temperature esterne anche molto basse.

  • Pastore tedesco. Quasi sempre in cima alla lista delle razze di cani più popolari, il pastore tedesco è nato per fare la guardia e proteggere. Il suo pelo doppio lo isola nella stagione fredda e gli consente di trascorrere le proprie giornate e le notti fuori anche d’inverno.

  • Shiba Inu. Considerato uno dei più piccoli delle razze giapponesi, è il cane da compagnia più popolare in Giappone. Dotato di uno spesso strato di pelo, è in simbiosi con il clima invernale.

  • Terranova. Originario di Terranova, è facile capire perché questo cane ami l’acqua. Un cane grande e forte che è stato usato per aiutare i pescatori e salvare le persone in acqua. Il mantello del Terranova gli consente infatti di tollerare anche l’acqua più fredda.

[Fonte: Petplace]

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>