Cane dimenticato per mesi in giardino diventa obeso

di Redazione Commenta

Come si possa rovesciare la sorte, se potesse parlare lo racconterebbe per esperienza diretta Ricky Bobby, un australian cattle dog di 13 anni. Fino a poco tempo fa era un cane felice e amato. Dopo la morte del suo proprietario, tutto è cambiato. E’ stato ‘dimenticato’ per mesi e mesi nel giardino della casa dove aveva sempre abitato con il suo umano. Però stranamente la scena che si è presentata agli occhi dei suoi salvatori, i volontari del Marley’s Mutts, un rifugio di Tehachapi in California, è stata quella non di un cane scarno e ossuto bensì obeso….

 

cane in giardino

 

 

 

Strano destino, beffardo a dir poco, quello di Ricky Bobby, un bell’esemplare di australian cattle dog di 13 anni d’età. Dopo la morte improvvisa del proprietario, fonte del suo benessere e felicità, è stato ‘dimenticato’ nel giardino di casa dove con tanto vigore e dedizione per anni aveva fatto la guardia a protezione del suo umano e giocato con lui.

Dopo tanta felicità, nella vita di Ricky Bobby, è piombata la solitudine. Nessuno si è più occupato di lui, niente carezze né giochi, nel giardino vuoto e silenzioso diventato la sua cella di reclusione: solo dei vicini che, invece di attivarsi per allertare soccorsi o trovare una sistemazione per Ricky, si limitavano a lanciargli hamburger e cibo spazzatura, mettendolo all’ingrasso. Così Ricky Bobby un po’ perché depresso per il lutto e la solitudine, un po’ perché sovralimentato, è diventato obeso. Ma forse senza quel grasso non sarebbe sopravvissuto, ipotizzano i volontari. E’ arrivato a pesare oltre 50 chili, quando per la sua costituzione avrebbe dovuto pesarne la metà.

Ricky Bobby è uno degli esseri viventi più innaturalmente titanici che abbiamo mai salvato – ha scritto in un post su Facebook un volontario del Marley’s Mutts Dog Rescue, l’organizzazione che l’ha liberato e salvato – Dopo quello che ha passato è fortunato a essere vivo. All’inizio non voleva farci entrare nel giardino, aveva paura di lasciare quel posto, l’unico che conosceva. Ma poi ha deciso di affidarsi a noi, quando ha capito che non gli avremmo mai fatto del male.

A sorpresa i volontari hanno trovato,  a dispetto del peso,  un cane in perfetta salute: nessun problema alla tiroide, denti e cuore sani. Ora che l’hanno portato al rifugio ha già cominciato a dimagrire, l’obiettivo è fargli perdere 25 chili e visto che ama le passeggiate non dovrebbe essere difficile. Anche l’umore migliora e si sta addolcendo via via che scopre umani affettuosi di cui può fidarsi visto che il loro solo intento è trovargli una famiglia amorevole con cui vivere per il resto dei suoi giorni.

 

 

Fonte e foto facebook.com

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>