Cane dimenticato per mesi in giardino diventa obeso

Come si possa rovesciare la sorte, se potesse parlare lo racconterebbe per esperienza diretta Ricky Bobby, un australian cattle dog di 13 anni. Fino a poco tempo fa era un cane felice e amato. Dopo la morte del suo proprietario, tutto è cambiato. E’ stato ‘dimenticato’ per mesi e mesi nel giardino della casa dove aveva sempre abitato con il suo umano. Però stranamente la scena che si è presentata agli occhi dei suoi salvatori, i volontari del Marley’s Mutts, un rifugio di Tehachapi in California, è stata quella non di un cane scarno e ossuto bensì obeso….

 

cane in giardino

 

 

Labrador, affamati e obesi per colpa di un gene mutato

Sono i cani più popolari e amati al mondo; dal carattere meraviglioso e dalla capacità di rendere preziosi servizi (cane guida, cane da compagnia, da ricerca, fedele compagno capace di adattarsi ovunque), i labrador retriever  hanno un ‘grosso’ inconveniente: attratti dal cibo e voracissimi tendeno a ingrassare fino a diventare obesi. Tutta colpa del Pomc: gli scienziati hanno scoperto un gene mutato che determina una ‘fame atavica’, forse aggravata dall’uomo che usa l’addestramento basato su premi e ricompense di cibo.

 

labrador disteso

Dare l’osso al cane fa male?

Dare osso cane fa male

Osso e cane, esiste un’accoppiata più controversa di questa? Scontata la risposta. A sentire alcuni veterinari, il famigerato osso, se dato una tantum, è utile per rinforzare la dentatura e la mascella, secondo altri non riflette un vero bisogno nutrizionale, ma solo un piacere. Ad aggiungere un nuovo tassello all’argomento, già abbastanza “oscuro”, un nuovo studio, che addita l’osso come un vero e proprio attentato alla silhouette dei nostri amici a 4 zampe

Bassotto super obeso Obie, lotta per la sua custodia

Bassotto super obeso Obie lotta custodia

Certamente ricorderete la storia di Obie, il bassotto che, con i suoi 35 chili di peso, è stato “incoronato” come il cane più grasso del mondo. Il povero amico a 4 zampe, diventato una celebrità per un primato davvero triste, era stato abbandonato, ma aveva subito trovato una nuova compagna, la veterinaria Nora Vanatta di Portland, che aveva creato anche una pagina Facebook affinché la sua disavventura fosse da insegnamento per tutti quei proprietari troppo accondiscendenti con il cibo.

Fitness a quattro zampe: il tapis roulant

fitness a quattro zampe

I nostri amici a quattro zampe si muovono sempre meno: vittime dello scarso esercizio fisico e di un’alimentazione poco sana, si stanno lentamente ingrassando, con danni evidenti per la loro salute. Per chi non ha la possibilità di portare a spasso il proprio pelosino (anche se ricordiamo che sarebbe la soluzione più efficace e preferibile anche per noi esseri umani), o per i cani che stanno seguendo una dieta, una soluzione efficace potrebbe essere il tapis rouland. Si tratta, come noto di un camminatore meccanico nato proprio per sconfiggere il problema dell’obesità dei cani.

Rischio obesità per cani e gatti nelle cene natalizie

Le feste natalizie, si sa, sono ideali per dei bei pranzi e cene in famiglia, con tanti ottimi piatti della tradizione italiana e spesso qualche extra goloso, rimpianto appena trascorse le feste. Ma cani e gatti come vivono questo periodo dell’anno dove abbondano i peccati di gola? Purtroppo i dati parlano di un aumento di peso notevole degli amici a quattro a zampe, proprio a causa delle prelibatezze che si trovano sulle nostre tavole e che troppo spesso finiscono anche nelle loro ciotole.

Viziare il cane favorisce l’obesità

sovrappeso caniSi stima che il 40% dei cani e dei gatti siano obesi solo negli Stati Uniti, dove la moda di viziare gli animali domestici ha attecchito pesantemente da anni. Anche in Italia non si scherza e in giro si vedono molti cani tutt’altro che in forma. Perché ci sono così tanti cani grassi?

Stando al parere degli esperti, una delle motivazioni potrebbe essere l’eccesso di attenzioni, dove per attenzioni si intendono soprattutto tutti quei vizi e quegli stravizi che ci fanno amare dal nostro cane ma che nuocciono pesantemente alla sua salute. Lo sappiamo che il cane ci guarda adorante mentre mangiamo il gelato o dei biscotti, ma i dolci non gli fanno affatto bene. E più in generale, dargli croccantini, o pezzettini di carne, continuamente nel corso della giornata, è controproducente.

Come tenere a bada il peso degli animali domestici

peso animali domestici

Attenzione alla linea degli animali domestici: porzioni di cibo troppo grandi, poco movimento e qualche snack fuori pasto possono provocare problemi di obesità ai nostri amici a quattro zampe.  I medici veterinari dell’Anmvi, l’Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani, hanno stilato un decalogo con le dieci regole per non far ingrassare troppo cani e gatti; vediamole insieme:

Per prima cosa tenete presente che il fabbisogno calorico giornaliero dipende dal tipo di vita che conduce l’animale, come del resto la sua età: un conto è il fabbisogno di un cucciolo, un’altra quello di un anziano; inoltre ricordate che un animale non va umanizzato: la sua alimentazione non può essere come la nostra, e i pasti devono essere offerti a orari fissi. Controllate il suo peso almeno una volta al mese, palpando il cane; anche le passeggiate e l’attività fisica sono alla base della salute del cane, e non sono di quella fisica.

Non date mai ossa al vostro cane, perché potrebbero bucargli lo stomaco e l’intestino, se volete fargli allenare i denti fornitegli del pane secco. Anche l’acqua è importante nella dieta del vostro animale: per rendervi conto di quanto beve versategli l’acqua da una bottiglia, in modo da capire la quantità.

Il cane che non poteva prendere l’ascensore!

mastino ascensore

Ebbene si, questa storia un po’ surreale è invece una storia vera, che risale a circa un mesetto fa ed è “ambientata” in un condomio milanese. Tobia, un mastino napoletano, riceve il divieto di utilizzare l’ascensore! Il cucciolotto di 15 mesi pesa già ben 87 chilogrammi e gli amministratori del condominio sono seriamente preoccupati per la sua crescita esponenziale e per gli effetti che il peso del cane, sommato a quello dei padroni, potrebbe avere sull’ascensore, a lungo andare. I padroni si infuriano, chiaramente. Loro abitano al quinto piano e Tobia non riesce proprio a fare ben 5 piani di scale a piedi, adesso che è cucciolo, figuriamoci in futuro poi!

Insomma, la famiglia del mastino si rivolge all’Aidaa, l’associazione che difende i diritti degli animali e dell’ambiente. Fortunatamente va tutto a favore di Tobia.

Cani, l’obesità si combatte facendo esercizio fisico con il padrone

obesità cane corsaL’obesità, che affligge molti dei nostri amici a quattro zampe, deve essere innanzitutto prevenuta con la giusta alimentazione. Qualora il peso del nostro cane fosse  pericolosamente al di sopra della norma, l’ideale è l’esercizio fisico da svolgersi insieme. Stando a quanto afferma Susan Nelson, un veterinario della Kansas State University, pare infatti che non ci sia niente di meglio per combattere il sovrappeso del cane che svolgere attività fisica insieme al suo padrone. Con duplice beneficio:

  1. si migliorano le condizioni di salute di ambedue
  2. si rafforza ulteriormente il legame tra l’uomo ed il cane

I cani, proprio come le persone, traggono molti vantaggi dall’allenamento, sia  a livello fisico che psichico. Ed esercitarsi insieme al proprietario amplifica questi benefici, perchè l’animale è contento del tempo trascorso in esclusiva insieme al padrone.