Jag, cagnolino dolce torna a vivere dopo 13 anni

di Redazione Commenta

La storia di Jag, un cagnolino dolce rinchiuso per tredici lunghi anni in un pollaio. Ma per fortuna un bel giorno un'associazione si accorge di lui e degli altri cani.

La storia del cagnolino dolce Jag stringe il cuore. Si tratta di un vecchietto di tredici anni, tutti, e sottolineo tutti, trascorsi imprigionato in un pollaio. Spazio minimo, niente possibilità di correre, di giocare, di muoversi liberamente, poca acqua e poco cibo. Una segregazione terribile, che ha portato l’amico a quattro zampe a soffrire di artrite e malnutrizione. Ma un giorno questo incubo è finito.

Beautiful and sad dog in the animal shelter

La fondazione Last Chance Animal Rescue, che si occupa del salvataggio dei quattro zampe in difficoltà è venuta a conoscenza di questa situazione terribile nel Maryland ed è intervenuta: oltre a Jag nella fattoria erano stipati altri trecento cani, tutti in condizioni disperate. La fondazione è riuscita a trovare una casa o uno stallo a tutti i pelosi: pensate che alcuni cani hanno riportato fratture delle zampe, giocando con i nuovi proprietari, proprio a causa delle fragilità ossee dovute alla segregazione.

Anche Jag è stato adottato ma riportato indietro perchè considerato difficile: uno smacco per lui che pensava di aver finalmente trovato una famiglia disposto ad amarlo e rispettarlo. La volontaria che si occupava di lui non sopportava più di vederlo in quello stato ed ha deciso di adottarlo lui stessa. Jag è pauroso ed ama stare per lo più da solo, ma si sta riprendendo fisicamente e inizia anche a mostrare i primi segni di affetto nei confronti della sua amica umana.

Una bella favola a lieto fine per lui, e speriamo che siano tanti gli amici a quattro zampe che, dopo la sofferenza, possano conoscere finalmente l’amore di una famiglia.

Fonte The Dodo

Foto credit Facebook

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>