Bunny, il cane che parla e zittisce la padrona

di Valentina Commenta

Quando gli animali si rendono protagonisti di atti incredibili attirano l’attenzione come molte poche cose al mondo, diventando subito virali:  è anche il caso di Bunny, il cane parlante. Un esemplare straordinario dalle mille sorprese, in grado di zittire la propria padrona.

bunny cane che parla

Bunny è una star su Tik Tok ma non solo: effettivamente un cane molto intelligente che nel corso dei due suoi anni di vita è stato in grado di dimostrare più volte come con la giusta educazione e con gli stimoli corretti questi animali possano davvero raggiungere risultati incredibili. La sua storia è stata raccontata dal New York Times ed ha apertamente affascinato moltissimi studiosi del comportamento animale. Bunny vive con la sua padrona a Tacoma, nello stato di Washington ed è un pastore tedesco. Quando viene chiamata in causa l’educazione di un cane per spiegarne le capacità di apprendimento lo si fa perché effettivamente questa ha un ruolo importante nel suo sviluppo: Divine prima di prendere questo cucciolo di pastore tedesco aveva infatti studiato con attenzione tutto ciò che la letteratura medica veterinaria aveva raccolto fino a quel momento sulla cognizione, la comunicazione e l’addestramento dei cani .

La donna era rimasta particolarmente colpita dalla pagina Instagram di una logopedista che stava insegnando al proprio cane ad apprendere le lettere e a sviluppare un vocabolario. Il cane di questa esperta aveva una tavola armonica composta da pulsanti circolari che dettava una parola ogni volta che veniva premuto. Stella, questo è il suo nome, li utilizzava per formare delle frasi.

Bunny ha imparato a parlare con la tavola armonica

bunny cane che parla

La logopedista, già attiva ovviamente con gli esseri umani, ha deciso di utilizzare le tecniche mediche da lei apprese sul proprio cane, cercando di capire se potesse, attraverso la sperimentazione, dare modo al proprio cane di comunicare in maniera effettiva. E’ stato evidente come la cagnolina nel giro di poche settimane fosse stata in grado di comunicare proprio attraverso questi pulsanti i suoi bisogni.

Devine ha utilizzato lo stesso metodo e ad aprile su social ha spiegato che Bunny è in grado attualmente di “pronunciare” circa 92 parole. Al momento riesce a creare delle frasi di quattro parole e molto spesso, ironia della sorte, chiede alla sua padrona e alle persone con lei di stare zitti, utilizzando proprio i pulsanti che gli vengono messi a disposizione.

Una storia che dimostra quanto i nostri animali possano essere intelligenti e siano stati in grado, nel corso degli anni , di modificare il funzionamento del loro cervello in modo tale da comunicare col proprio padrone. E Bunny ne è un esempio tra i migliori.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>