Leao: il cane che veglia da giorni la padrona morta

di Redazione Commenta

L’ennesima, dolorosa vicenda di un cane che non riesce a dimenticare le amorevoli cure della padrona anche adesso che è morta e soffre terribilmente, rinunciando ad andare avanti.Tutto il mondo sta assistendo ad una scena in grado di commuovere e far riflettere sull’amore incondizionato degli animali verso l’uomo, soprattutto se parliamo di amici a quattro zampe. La notizia e le foto, arrivano direttamente dal Brasile, dove una serie di inondazioni hanno sconvolto il Paese causando decessi e provocando gravi ferite nel corpo e nell’anima dei sopravvissuti. Tuttavia, la signora che accudiva Leao non ce l’ha fatta ed è già stata seppellita, lasciando solo un ricordo di sè nelle persone che la conoscevano e che comunque devono riprendere la vita di tutti i giorni. Tutti stanno cercando di voltare pagina, ma lui no, veglia e attende che il dolore passi o, forse, che possa essersi sbagliato, ben sapendo che non è così. Il dispiacere, però, a volte fa credere nell’impossibile.

Il bastardino, da giorni non muove un passo e resta a vegliare sulla tomba dell’amata padrona scomparsa durante il terribile fenomeno naturale, che è stato in grado di sconvolgere il Brasile intero. In tal modo, tutti possono osservarlo fermo al cimitero di Teresopolis e le sue immagini in poco tempo sono apparse sui media dell’intero globo, a dimostrare i sentimenti, veri, che anche gli animali sono in grado di provare. In più, non hanno secondi fini, come non di rado capita all’uomo.

Leao non sa che la sua dedizione è diventata un simbolo per un Paese in ginocchio e lui è la star inconsapevole di una speranza che vuole comunque restare viva. Nelle scorse ore si è saputo, inoltre che è salito il numero delle vittime delle frane e degli smottamentitutti causati dalle forti e continue piogge. Solo se si parla della regione a nord di Rio de Janeiro i morti sarebbero almeno 633 e migliaia le persone senza una casa. Sulla vicenda è intervenuto pure il sindaco di Teresopolis Jorge Mario Sedlacek il quale ha detto che sono state allestite più di 2mila tende e ognuna di loro può ospitare fino a 10 persone.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>